Milano, 7 gennaio 2018 - La Dea Bendata ha baciato Milano e la Lombardia: la Lotteria Italia nel 2018 ha portato una pioggia di euro sulla regione. E' stato venduto a Milano  presso un bar tabacchi della stazione di Domodossola (oggi chiuso) il biglietto del secondo premio da 2,5 milioni di euro: si tratta del tagliando P 245714. I biglietti vincenti sono stati resi noti nella tarda serata di ieri nel corso della trasmissione "I soliti ignoti", su Raiuno. Non solo. In Lombardia sono stati anche vinti nove premi di seconda fascia, da 50 mila euro. I biglietti vincenti di seconda categoria sono stati centrati a Milano, Bresso, Binasco (provincia di Milano), Bagnolo Mella e Desenzano (provincia di Brescia); Caronno Pertusella, Busto Arsizio e Somma Lombarda (provincia di Varese); Piubega (provincia di Mantova)

BAR_28022168_123201Ecco i biglietti vincenti e i relativi premi in Lombardia: 

TUTTI I PREMI DI PRIMA CATEGORIA (CLICCA QUI)

Il secondo premio della Lotteria Italia da 2,5 milioni di euro va al tagliando P 245714 venduto a Milano

TUTTI I PREMI PREMI SECONDA CATEGORIA (CLICCA QUI) da 50mila euro

B 114774 Bagnolo Mella (BS)

I 170928 Bresso (MI)

L 436591 Desenzano (BS)

N 242819 Caronno Pertusella (VA)

F 224885 Binasco (MI)

N 077178 Somma Lombarda (VA)

G 120663 Piubega (MN)

A 043587 Milano

N 168284 Busto Arsizio (VA)
 

TUTTI I PREMI DI TERZA CATEGORIA (CLICCA QUI) da 20 mila euro

Lotteria Italia 2018, come ed entro quando ritirare i premi

COME RECLAMARE I PREMI - Centottanta giorni, vale a dire sei mesi, è il lasso di tempo dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dell'elenco dei biglietti vincenti, utile per reclamare i premi della Lotteria Italia. Come riferito da'Agipronews, i vincitori debbono presentare il tagliando vincente, integro e in originale, negli sportelli di Banca Intesa Sanpaolo oppure all'Ufficio Premi di Lotterie Nazionali. Il pagamento, poi, avviene entro 30 giorni dalla data di presentazione del biglietto. Il quale, viene sottolineato, può anche essere spedito direttamente all'Ufficio Premi, con una raccomandata A/R, indicando le generalità, l'indirizzo del richiedente e la modalità di pagamento (assegno circolare, bonifico bancario o postale). Dal 2002, ricorda ancora Agipronews, sono stati 'dimenticatì premi della Lotteria Italia per un valore di oltre 27 milioni di euro.