Quotidiano Nazionale logo
25 apr 2022

L’amarezza di coach Martino: "Inaccettabile subire così"

"Distrazioni a rimbalzo o nelle loro penetrazioni, così la gara ci è scappata di mano nell’ultimo quarto"

Antimo Martino non si nasconde sottolineando come Varese abbia vinto questa partita prima sul piano del carattere e poi su quello tecnico. "I complimenti a Varese sono doverosi – spiega il coach della Fortitudo – perché ha giocato la partita con molta più energia di quanto siamo riusciti a fare noi vincendo, quindi, meritatamente la gara. E’ stato un incontro dove chiaramente abbiamo subito più di 100 punti e questo è inaccettabile quando si gioca una gara di questa importanza. Questi punti nascono da due contesti diversi: in alcuni momenti abbiamo avuto delle distrazioni a rimbalzo o delle penetrazioni in cui possiamo spendere dei falli perché non siamo ancora in bonus poi, bisogna anche essere onesti e ammettere che Varese ha inanellato una serie di triple con un coefficiente di difficoltà pazzesca e da distanze notevoli dove oggettivamente era difficile fare molto di più".

Resta il fatto che per tutto il primo tempo la Effe ha dato l’impressione di poter conquistare questi due punti, poi è crollata.

"La percentuale al tiro da tre di fatto incide sulla gara in maniera notevole visto il loro 56 per cento con 18 canestri realizzati dalla lunga distanza. E’ stata una partita che fino al terzo quarto ci ha visto restare in gioco, ma non pensavamo di doverci adeguare per tutta la partita al dinamismo di Vene. Anche noi a volte giochiamo con Benzing da cinque, ma non per così tanti minuti. In queste condizioni non siamo riusciti a prendere un vantaggio con Groselle".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?