Venegono, picchiati e rapinati fuori dalla discoteca: arrestati i capi della banda

A finire in carcere due 19enni che avrebbero avuto un ruolo preminente nel raid di circa 15-20 persone contro i due malcapitati

Indagini condotte dai carabinieri

Sul posto sono intervenuti i carabinieri. I due litiganti sono stati accompagnati all’ospedale di Cona per essere medicati (. foto di repertorio

Venegono Inferiore (Varese) – Arrestati dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Saronno, su mandato della Procura della Repubblica di Varese, due giovani di 19 anni di Albizzate e Solbiate Arno per rapina aggravata in concorso. 

I fatti risalgono al mese di settembre dello scorso anno, poco distante della discoteca New Dancing a Venegono Inferiore, quando due ragazzi appena usciti dal locale vennero avvicinati e accerchiati da un gruppo di circa 15-20 giovani che chiedeva loro del denaro. Di fronte al loro rifiuto, furono aggrediti con calci e pugni, una delle vittime venne colpita anche con un sasso alla testa. E furono rapinati.

Le indagini avviate dai Carabinieri intervenuti subito dopo l’aggressione, grazie alle dichiarazioni dei testimoni presenti e all’acquisizione delle immagini di videosorveglianza, hanno consentito di identificare i due arrestati, con un ruolo preminente nel gruppo degli aggressori. La Procura di Varese, vagliate le indagini dei carabinieri, ha quindi emesso nei loro confronti la misura cautelare in carcere. Rintracciati nelle loro abitazioni sono stati condotti in carcere a Varese. Sul conto degli altri partecipanti, sebbene abbiano avuto ruoli minori, si stanno svolgendo ulteriori accertamenti.