Saronno: finto maresciallo dei carabinieri truffa una signora e le porta via 30mila euro

Il sedicente ufficiale ha chiesto un aiuto a fronte di presunte spese legali per un familiare, riuscendo a farsi consegnare contanti e gioielli. L’arresto dopo l’intervento dei veri carabinieri

L'arresto è stato eseguito dai carabinieri (Archivio)

pavia - carabinieri - denunce stranieri per ricezione illegale di assegno di sostegno sociale - carabinieri generica - controlli - foto torres

Saronno, 16 marzo 2024 – Finto maresciallo dei carabinieri incastra una signora, ma viene a sua volta incastrato dai veri militari dell’Arma. Il truffatore ha contattato per telefono una donna di 69 anni residente a Saronno, fingendosi un ufficiale dei carabinieri, e l'ha convinta, con l'aiuto di un complice, a farsi consegnare 30mila euro tra contanti e monili.

Persuasa dalle moine e dalle pressioni telefoniche del sedicente maresciallo, e in seguito da un complice palesatosi a dare man forte all’ideatore del raggiro, la donna ha consegnato 30.000 euro tra contanti e monili di valore, dinanzi a una richiesta per far fronte a presunte spese legali di un familiare. 

A quel punto, però, sono “arrivati i nostri”. I carabinieri del nucleo radiomobile, infatti, hanno controllato il sospetto, trovando il denaro e i gioielli. Il finto maresciallo è stato arrestato e portato in carcere a Busto Arsizio.