Quotidiano Nazionale logo
23 apr 2022

Pulizie al super: "Nessun impatto sulle mansioni"

La replica di Coop Lombardia dopo il presidio di protesta organizzato a Malnate da Filcams sulle criticità sollevate dai dipendenti

lorenzo crespi
Cronaca

di Lorenzo Crespi

Presidio Filcams davanti al supermercato Coop di Malnate del 20 aprile: Coop Lombardia intende chiarire alcuni aspetti.

"Il servizio di pulizie del negozio di Malnate, che comprende la pulizia delle parti comuni del negozio, parcheggi, servizi igienici e sanificazione quotidiana del negozio ai sensi della normativa vigente è tutt’oggi affidato in appalto a una società specializzata esterna. L’indicazione data ai nostri dipendenti di mantenere pulito il loro spazio di lavoro è un’attività completamente residuale che non impatta in alcun modo sui loro orari e sulla organizzazione del lavoro né tantomeno sulla loro mansione".

Quindi il tema del parcheggio del punto vendita di Lavena Ponte Tresa. "Così come in molti altri nostri negozi, la gestione di parcheggi è stata affidata a una società esterna specializzata che ne garantisce un funzionamento e una gestione ottimale. Pur trattandosi di parcheggi dedicati ai nostri soci e clienti, abbiamo comunque riservato una serie di posti auto ad uso esclusivo dei nostri dipendenti. Rileviamo inoltre che a Ponte Tresa, oltre a 15 pass gratuiti che vengono utilizzati a rotazione dai dipendenti in servizio, è presente anche un parcheggio esterno a loro riservato di altri 8 posti auto. Questa disponibilità complessiva garantisce, oltre le reali necessità, la possibilità a tutti i dipendenti in servizio di parcheggiare gratuitamente".

Infine il contratto integrativo. "La disdetta del Contratto Integrativo Aziendale di quasi due anni fa non è stato che l’epilogo di un lungo tentativo di coinvolgere le parti sindacali sui temi della sostenibilità e della necessità di mantenersi competitivi nel difficile mercato della grande distribuzione soprattutto sul territorio lombardo. Pur non avendo trovato un accordo condiviso su queste tematiche, Coop Lombardia ha comunque deciso di mantenersi coerente con gli impegni presi con i propri lavoratori, continuando a garantire i trattamenti di miglior favore già contenuti nel precedente contratto integrativo, attraverso un regolamento aziendale attualmente ancora in vigore. Coop Lombardia ha comunque rinnovato, in più di un’occasione, la propria disponibilità alla sottoscrizione di un nuovo contratto integrativo che tenga però conto dell’elevata complessità del contesto competitivo in cui operiamo".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?