Preso stupratore latitante. È stato arrestato in Spagna

Si nascondeva a Siviglia, colpito da un ordine europeo di cattura. Era ricercato a Varese per aver abusato nove anni di una minorenne. .

Preso stupratore latitante. È stato arrestato in Spagna

Preso stupratore latitante. È stato arrestato in Spagna

Aveva lasciato l’Italia e si nascondeva in Spagna a Siviglia, colpito da un ordine europeo di cattura, l’uomo era ricercato a Varese per violenza sessuale, l’accusa pesantissima di aver abusato per nove anni di una minorenne, dal 2007 al 2016, un passato che ha cercato di cancellare con la fuga in un paese straniero, convinto di essere al sicuro. Ma la polizia era sulle sue tracce, aveva raccolto le informazioni riguardanti la località in cui si era nascosto, quindi lo ha raggiunto al domicilio spagnolo e arrestato.

Il latitante del quale gli investigatori non hanno reso note le generalità, secondo quanto riferito, era colpito da un ordine europeo di cattura e consegna (Oede), un provvedimento che era stato emesso con carattere di urgenza dalle autorità italiane, e che ha spinto le forze dell’ordine ad agire di conseguenza. In modo rapido, in meno di 48 ore dopo averlo ricevuto, gli agenti di polizia sono riusciti a localizzare l’uomo che è stato arrestato.

I gravi fatti per i quali il latitante era ricercato a Varese sono collocabili in un lungo periodo, fra il 2007 e il 2016, nove anni, durante i quali, secondo l’accusa, a Varese una minorenne ha vissuto l’orrore degli abusi da parte dell’uomo. Non appena ricevuto l’ordine europeo di arresto, gli agenti della polizia nazionale spagnola hanno avviato un’operazione culminata nell’identificazione e localizzazione del presunto aggressore a Siviglia, la città dove si nascondeva e viveva dopo aver lasciato l’Italia. E dove è stato arrestato all’uscita della sua abitazione. Non si aspettava di trovarsi davanti gli agenti che l’hanno arrestato. Ora lo attende il rientro in Italia.