Tragedia a Marnate: anziana trovata morta in casa, la figlia disabile affidata a una comunità

Non ci sarebbero elementi per ipotizzare un evento violento, ma è stata comunque disposta l’autopsia per chiarire le cause del decesso della 86enne

Sono intervenuti i vigili del fuoco per aprire la porta

Sono intervenuti i vigili del fuoco per aprire la porta

Marnate (Varese) – Non ci sono elementi che facciano pensare ad un evento violento ma sono stati disposti tutti gli accertamenti per chiarire esattamente le cause della morte della 86enne ritrovata senza vita nell’appartamento che condivideva con la figlia. Tutto è iniziato ieri sera quando i residenti in una palazzina di via Matteotti hanno sentito degli strani rumori arrivare dall’appartamento in cui viveva l’anziana. A preoccupare di più i vicini è stato lo stranissimo silenzio che ne è seguito. Così allarmati hanno chiamato il numero unico delle emergenze chiedendo di effettuare un accertamento. Sul posto sono accorsi i carabinieri della compagnia di Saronno ed i vigili del fuoco. L’intervento della squadra di turno è stato indispensabile per aprire la porta dell’appartamento chiusa dall’interno. I militari hanno così trovato il corpo senza vita della donna. In nottata si è tenuto anche il sopralluogo della procura della Repubblica allertata dai militari. Secondo quando emerso in queste prime ore il corpo non mostrava tracce di aggressioni o di violenze.

Non c’era nessun elemento che facesse ipotizzare una causa violenta di morte ma per chiarire cosa sia successo con precisione e le cause del decesso sono stati disposti gli esami autoptici sulla salma. Gli accertamenti e i rilievi delle forze dell’ordine nell’appartamento sono proseguiti per l’intera nottata mentre la figlia affetta da problemi psichici è stata affidata a una comunità. Grande lo sconcerto e il rammarico dei vicini di casa che hanno seguito le operazioni di soccorso con il fiato sospeso sperando fino all’ultimo in un diverso epilogo di quell’insolita emergenza registrata nel cuore della notte.