Le compravendite in calo. Si salva solo l’area dei laghi

La fotografia sul mercato immobiliare realizzata dalla Federazione degli agenti. In programma un osservatorio per monitorare l’andamento nel Varesotto.

Le compravendite in calo. Si salva solo l’area dei laghi

Le compravendite in calo. Si salva solo l’area dei laghi

Il collegio provinciale Fiaip Varese ha presentato a Villa Recalcati la prima edizione di Fiaip Monitora, nuovo progetto della federazione degli agenti immobiliari professionali, che consiste in un Osservatorio che due volte all’anno, con edizioni provinciali, regionali e nazionali, monitora l’andamento del mercato immobiliare, fornendo i valori degli immobili in città e borghi, analisi e sentiment di mercato.

I dati su cui si basa l’Osservatorio provengono dagli agenti associati e dalle fonti ufficiali e istituzionali, come l’Agenzia delle Entrate. Lo scopo è di fornire, agli operatori di mercato e ai consumatori, i dati e le informazioni aggiornate sul mercato immobiliare.

A illustrare l’elaborato dell’ufficio studi di Fiaip Varese sono stati il presidente provinciale Riccardo Ortiz, il presidente regionale Luca Simioni e il past president locale Isabella Tafuro, oltre ai valutatori Antonio D’Avino di Luino, Fabio Bertazzi di Angera e i consiglieri Cristina Lualdi e Raffaella Radaelli.

Entrando nel merito del mercato immobiliare del Varesotto, si è registrata una tenuta delle quotazioni medie degli immobili (+0,44% nel primo semestre del 2023, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente).

Il picco più alto nella zona industriale del Saronnese: +1,89%.

Per il numero delle compravendite, la provincia di Varese è stata caratterizzata da un calo (-7,22%). In controtendenza rispetto ad altre zone e positiva nel numero di rogiti, con un +3,5%, è l’area dei laghi.

Tra gli elementi di novità e di maggior vitalità del mercato immobiliare provinciale si evidenziano richieste di bilocali e trilocali ristrutturati nella zona lacustre, da Maccagno a Luino e Laveno, unità più vaste nella zona del Gallaratese/Malpensa e realtà abitative residenziali sull’asse della Varesina, da Tradate a Saronno, ben servite dal treno per Milano. I vertici Fiaip hanno sottolineato, inoltre, che ci sono ampi margini per sperare in una immediata riduzione dei tassi di interesse sui mutui casa: la Banca centrale europea ha tagliato i tassi tre mesi fa e una riduzione ulteriore si prospetta per il mese di marzo.