Il futuro dell’ex Parma. Il progetto del sindaco: : "Dal supermercato alle tre torri da 12 piani"

Saronno, Airoldi parte dal rendering e analizza il piano cifra per cifra

Il futuro dell’ex Parma. Il progetto del sindaco: : "Dal supermercato alle tre torri da 12 piani"

Il futuro dell’ex Parma. Il progetto del sindaco: : "Dal supermercato alle tre torri da 12 piani"

"Con questo progetto si rende conforme al Pgt ciò che non lo era. La nostra Amministrazione non è disponibile a concedere varianti se non c’è una forte necessità pubblica. E l’abbiamo dimostrato di nuovo". Così il sindaco Augusto Airoldi ha presentato il progetto sull’ex Parma, l’area industriale dismessa tra via Marconi e via Piave. Il primo cittadino parte dal rendering che mostra le tre torri da dodici piani, l’area verde che corre intorno alle palazzine fino all’ex bocciodromo e infine il supermercato con parcheggi a raso.

Cifra per cifra Airoldi analizza la parte di oneri: "Un progetto che a fronte di 961mila euro di oneri dovuti realizza opere per complessivi 2.216.000 euro, compresi 431mila euro di opere extra comparto". Il riferimento va al rifacimento del parcheggio in fondo all’ex bocciodromo. Non manca un accenno al tema della viabilità: "Secondo il lungo studio allegato, oltre cento pagine, l’impatto sarà solo di 3-4 auto in più nell’orario di punta serale, appartenenti agli utenti dell’area commerciale. Una variazione cui porremo rimedio con alcuni interventi in via Piave". Airoldi riassume: "In quest’area passiamo da un consumo di suolo prossimo al 100 per cento a uno della metà. Otteniamo il 50% dell’area a uso pubblico, che sarà completamente drenante. Si integrerà con il Palaexbo e permetterà di far crescere l’offerta sportiva di Saronno Servizi. Non è stato ancora definito ma penso al paddle o alla parete d’arrampicata".

Il primo a partire sarà l’intervento commerciale – che dovrebbe essere concluso entro un anno – con in contemporanea la riqualificazione dell’area, che viene ceduta in modo che Saronno Servizi possa iniziare le proprie attività di riqualificazione. Ancora da definire la partenza della realizzazione della parte residenziale. Saranno costruite tre palazzine da 12 piani: "Secondo il Pgt avrebbero dovuto essere 14 ma nella trattativa l’Amministrazione ha convinto l’operatore a ridurre di due piani". Complessivamente ci saranno 120 appartamenti.