Gavirate, 10 agosto 2018 - Tornavano a casa quando un probabile attimo di distrazione ha provocato lo schianto. Così si è spenta la vita di una ragazza di 24 anni, ieri sera intorno alle 19, sulla strada provinciale 1 di Cislago.

La vittima si chiamava Valentina Guerra, classe 1994, di Besozzo. Viaggiava a bordo della sua Mini Cooper quando si è scontrata frontalmente con una Peugeot. Un impatto tremendo, tanto che i vetri della sua auto sono esplosi e di rimbalzo la sua Mini è finita contro il guard rail, sovrastandolo per metà. Le cause del sinistro sono ancora in corso di accertamento ma sembra che la sua vettura sia stata letteralmente spazzata via nell’impatto. Nonostante gli airbag abbiano funzionato perfettamente, per la giovane non c’è stato nulla da fare, è morta sul colpo.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che, con un’autopompa, le cesoie per le lamiere e un divaricatore, sono intervenuti per liberare i due conducenti dei mezzi. Purtroppo, quando hanno aperto la Mini Cooper, si sono accorti che la ragazza era priva di segni di vita: nonostante i tentativi dei soccorritori di rianimarla, non ha mai ripreso conoscenza. Estratto dai vigili del fuoco, il conducente del secondo veicolo è stato trasportato in ospedale per accertamenti. Nell’incidente sono rimaste ferite altre due persone, tra cui un bambino di 5 anni, portato in elisoccorso all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo.