Rosella Formenti
Cronaca

“Vi ammazzo come il vostro collega a Milano”. Minaccia gli agenti e spacca le auto a Gallarate, espulso

L’uomo, uno straniero, è stato intercettato in via Venegoni da una volante della polizia. Dopo una notte in Questura è stato preso in carico dall’Ufficio Immigrazione

Polizia in azione nella notte

Polizia in azione nella notte

Gallarate (Varese), 16 maggio 2024 – Lo scorso 12 maggio intorno alle 21 la Polizia di Stato di Gallarate è intervenuta in via XXV Aprile dove più chiamate al numero di emergenza 112 segnalavano la presenza di uno straniero che colpiva le auto in transito danneggiandole e mettendo in pericolo la circolazione stradale.

L'uomo è stato intercettato dalla volante del Commissariato nella limitrofa via Venegoni in evidente stato di ebrezza alcolica. Alla richiesta dei poliziotti, l’uomo ha rifiutato di fornire indicazioni sulla propria identità e, anzi, ha proferito insulti e gravi minacce nei loro confronti: “Se non mi lasciate andare vi taglio e vi ammazzo come è morto il vostro collega a Milano, però io vi ammazzo a tutti e due” tentando di sottrarsi all’accompagnamento per identificazione.

Grazie all’intervento degli agenti della Polizia di Stato è stato condotto in Commissariato e identificato, dagli accertamenti è emerso che era già stato raggiunto da due espulsioni e relativi ordini del Questore a lasciare il territorio nazionale a cui evidentemente si era sottratto.

Dopo una notte in Questura è stato preso in carico dall’Ufficio Immigrazione ed espulso nuovamente dal Prefetto di Varese. Nelle more dell’esecuzione del provvedimento espulsivo, il cittadino marocchino è stato accompagnato nella giornata di ieri al Centro di permanenza per i Rimpatri di Milano.