Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
17 gen 2022

Ferno, il futuro è nella logistica

In arrivo un maxi-impianto da 66mila metri quadr nei capannoni lavoreranno settecento persone

17 gen 2022
rosella formenti
Cronaca

FERNO (Varese) di Rosella Formenti L’amministrazione comunale di Ferno pensa in grande: all’orizzonte si profila quello che il vicesindaco e assessore all’Urbanistica Mauro Cerutti definisce "il più grande insediamento produttivo mai realizzato prima a Ferno". Il consiglio comunale nell’ultima seduta di dicembre ha dato il primo via libera, a favore ha votato la maggioranza (dai banchi dell’opposizione due astenuti e due contrari), il progetto prevede la realizzazione di un polo di logistica moderna su un’area di 66mila metri quadrati. L’investitore è un gigante internazionale, Logistics Capital Partners (LCP), con sede a Londra, leader nella gestione di moderne strutture logistiche e con clienti prestigiosi, che potrebbero in futuro occupare proprio gli spazi fernesi. Soddisfazione esprime Cerutti: "Speriamo si possa partire al più presto – dice – c’è la possibilità di creare 700 posti di lavoro". Nelle prossime settimane ci saranno altri step, quindi si passerà alla Variante di PGT, l’amministrazione spinge sull’acceleratore, obiettivo arrivare all’approvazione in tarda primavera per poi cominciare con i lavori. L’area interessata è la zona attualmente a verde compresa tra via dell’Artigianato e via Agusta, 66mila metri quadrati, il progetto proposto all’amministrazione comunale prevede 9.500 metri di capannoni coperti e il restante in piazzale per lo smistamento delle merci e parcheggi, circa 700, un numero che riguarderebbe i posti di lavoro che il polo logistico potrebbe creare. Tutto il complesso sarà tecnologicamente avanzato con illuminazione a Led e fotovoltaico in classe energetica A. Un aspetto importante fa rilevare ancora l’assessore all’Urbanistica, " l’operatore si è impegnato in numerose opere di compensazione ambientale e viabilistica, interventi aggiuntivi agli oneri di urbanizzazione – spiega Cerutti - a suo carico verranno realizzati l’allargamento di via Santa Maria e via Case Sparse, la pista ciclopedonale su via De Gasperi, l’allargamento della provinciale in via Gorizia e un ulteriore allargamento per una ciclabile che ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?