Un defibrillatore
Un defibrillatore

Busto Arsizio (Varese), 5 dicembre 2019 - Malore in palestra, ieri sera, per una ragazzina di 14 anni. La ragazzina stava facendo attività sportiva in una palestra quando all’improvviso si è sentita male e si è accasciata, priva di sensi, in arresto cardiocircolatorio. Non si è perso tempo, subito sono stati chiamati i soccorsi nel frattempo fondamentale per salvare la vita alla quattordicenne è stato l’utilizzo del defibrillatore automatico (DAE) presente nella palestra.

La scossa elettrica ha fatto riprendere l’attività cardiaca. Sul posto è arrivato il personale sanitario e l’elisoccorso che ha trasportato la ragazzina all’ospedale di Bergamo. Ancora una volta è stata fondamentale la presenza del defibrillatore per poter intervenire
tempestivamente in caso di arresto cardiocircolatorio, minuti preziosi che possono salvare una vita. Pochi giorni fa sempre a Busto Arsizio un uomo di 65 anni ha avuto un infarto mentre giocava a tennis, anche nel suo caso l’utilizzo del defibrillatore gli ha salvato la vita.