Boschi della droga. Ancora due arresti. Sequestrati pistola e un chilo di droga

Gerenzano, in manette cinquantenne italiano e straniero irregolare

Boschi della droga. Ancora due arresti. Sequestrati pistola e un chilo di droga

Boschi della droga. Ancora due arresti. Sequestrati pistola e un chilo di droga

Spaccio nei boschi a Gerenzano, arrestati due uomini, un italiano, di cinquant’anni e un marocchino di ventidue per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e porto d’arma clandestina. Nell’ennesima, nuova operazione antidroga sono stati sequestrati oltre un chilo e mezzo di stupefacente tra cocaina, hashish e marijuana. L’operazione è stata condotta dai carabinieri della Compagnia di Saronno, insieme ai colleghi dello squadrone eliportato Carabinieri Cacciatori, da mesi impegnati con efficacia a contrastare l’attività degli spacciatori nelle aree boschive, da nord a sud del Varesotto.

Nei giorni scorsi durante un servizio congiunto tra carabinieri della Compagnia di Saronno, in particolare i militari della Stazione di Cislago e i colleghi Cacciatori nei boschi di Gerenzano, hanno notato a distanza un gruppo di persone riunite in un bivacco e una di queste che faceva con frequente cadenza avanti e indietro dall’area alla strada.

Durante le operazioni di accerchiamento ed avvicinamento quando ormai i carabinieri erano a ridosso del gruppo di cinque uomini, questi notando la presenza dei militari si sono dati alla fuga. Uno è stato bloccato quasi subito, mentre il secondo dopo un inseguimento a piedi nei boschi, anche a causa della poca luce e visibilità nella boscaglia, è caduto, è stato quindi raggiunto e immobilizzato.

La rapidità dell’intervento non ha consentito al ventiduenne marocchino, irregolare sul territorio nazionale, di utilizzare la pistola che aveva estratto, con matricola abrasa e caricatore completo di cartucce calibro 9. Oltre la pistola, è stato recuperato circa un chilo e mezzo di sostanze stupefacenti del tipo cocaina eroina hashish e marijuana, un coltello a serramanico, un cutter e materiale utile al confezionamento della sostanza stupefacente e bilancini di precisione e circa mille euro di denaro contante. I due dopo le formalità di rito sono stati condotti in carcere a Busto Arsizio.