Mondiali di sci Courchevel Méribel 2023: non solo Sofia Goggia, ecco i lombardi in gara

La campionessa bergamasca è la punta di diamante della spedizione azzurra. Per le medaglie occhio anche a Elena Curtoni e all'"adottivo" Mattia Casse

Sofia Goggia
Sofia Goggia

Somo stati ufficializzati i 24 azzurri, 13 donne e 11 uomini, che prenderanno parte ai Campionati mondiali di sci alpino di Courchevel Méribel 2023, in Francia, in programma da lunedì 6 a domenica 19 febbraio.

Numerosa e agguerrita la pattuglia lombarda, soprattutto in campo femminile, quello dove l’Italia si presenta con maggiori chance di medaglia. Su tutti spicca ovviamente il nome di Sofia Goggia, la stella della nostra Nazionale, ma ci sono anche altri atleti che hanno la possibilità di far bene alla 47esima edizione dei Mondiali di sci alpino. Vediamo chi sono e dove gareggeranno.

Sofia Goggia

Migration

La 30enne bergamasca è appunto la punta di diamante della Nazionale azzurra. Ha saltato per infortunio la precedente rassegna iridata, quella di Cortina 2021, dunque si presenta in Francia particolarmente motivata. Le sue gare sono il supergigante, dove vinse l’argento mondiale ad Åre 2019, e soprattutto la discesa libera, specialità in cui vanta un oro e un argento olimpico.

  • Mercoledì 8 febbraio - Super-G femminile (11:30 a Meribel)
  • Sabato 11 febbraio - Discesa libera femminile (11:00 a Meribel)

Elena Curtoni

Elena Curtoni
Elena Curtoni

Valtellinese classe 1991, è sbocciata tardi ma adesso è una seria pretendente alle medaglia. La sua carriera è svoltata nelle ultime stagioni, ormai trentenne, quando dalle posizioni di rincalzo è passata stabilmente a quelle nobili, tanto che adesso il suo palmares vanta tre vittorie e 11 podi complessivi in Coppa del Mondo. Anche per lei il terreno di caccia sono le discipline veloci, superg e discesa libera, ma attenzione anche alla combinata dove a Cortina 2021 si è piazzata al quarto posto.

  • Lunedì 6 febbraio - Combinata femminile (11:00/14:30 a Meribel)
  • Mercoledì 8 febbraio - Super-G femminile (11:30 a Meribel)
  • Sabato 11 febbraio - Discesa libera femminile (11:00 a Meribel)

Marta Rossetti

Marta Rossetti
Marta Rossetti

Slalomista gardesana di 23 anni, è al suo esordio mondiale. Per lei l’appuntamento di Courchevel Méribel sarà soprattutto una tappa del percorso di crescita che, ci si augura, in futuro la porterà ad essere protagonista tra i pali stretti.

  • Sabato 18 febbraio - Slalom femminile (10:00/13:30 a Meribel)

Tommaso Sala

Tommaso Sala
Tommaso Sala

Slalomista puro classe 1995, il brianzolo di Casatenovo ha compiuto il salto di qualità fra l’anno corso e questa stagione, diventando l’atleta azzurro più affidabile fra i pali stretti. Non ha il talento di Alex Vinatzer, che tecnicamente potrebbe anche valere la medaglia d’oro, ma la sua continuità e solidità mentale gli hanno permesso di scalare gerarchie in un disciplina dalla forte componente psicologica come lo slalom. Dovesse azzeccare la gara della vita, potrebbe anche ambire al podio.

  • Domenica 19 febbraio - Slalom maschile (10:00/13:30 a Courchevel)

Filippo Della Vite

Filippo Della Vite
Filippo Della Vite

Bergamasco di Ponteranica, con i suoi 21 anni è una delle grandi speranze azzurre in ottica cambio generazionale. In Coppa del Mondo si cimenta solo nel gigante, specialità dove tra l’altro l’anno scorso ha conquistato la medaglia d’argento ai Mondiali Juniores. Ora si affaccia alla prima grande manifestazione tra i big, presentandosi col bel biglietto da visita dell’undicesimo posto nel gigante monumento di Adelboden, lo scorso gennaio. Inoltre, dovrebbe prendere parte anche allo slalom parallelo individuale e a quello del team event.

  • Martedì 14 febbraio - Slalom parallelo a squadre (12:15 a Meribel)
  • Mercoledì 15 febbraio - Slalom parallelo individuale (12:00 a Meribel)
  • Venerdì 17 febbraio Slalom gigante maschile (10:00/13:30 a Courchevel)

Guglielmo Bosca

Guglielmo Bosca
Guglielmo Bosca

Grande promessa a livello giovanile, il milanese si è un po’ perso nel salto tra i ‘grandi’ e arriva a disputare il suo primo Mondiale a 29 anni. Velocista, si giocherà un posto in supergigante e discesa libera, dove l’Italia ha sei atleti per quattro posti per ciascuna gara.

  • Giovedì 9 febbraio - Super-G maschile (11:30 a Courchevel)
  • Domenica 12 febbraio - Discesa libera maschile (11:00 a Courchevel)

Mattia Casse

Mattia Casse
Mattia Casse

Lombardo d’adozione, lui piemontese doc (è nato a Moncalieri, nell’hinterland torinese) che di è trasferito nella Bergamasca per amore. Ormai (quasi) 33enne, è un altro talento sbocciato tardi, dopo una carriera juniores ricca di soddisfazioni. In Coppa del mondo vanta tre podi, tutti ottenuti quest’anno (due in discesa e uno in spuperg), che fanno di lui la maggior speranza azzurra di andare a podio nelle discipline veloci (complice anche l’involuzione di Dominik Paris). A differenza di Bosca, lui è sicuro di gareggiare in entrambe le discipline e probabilmente disputerà anche la combinata.

  • Martedì 7 febbraio - Combinata maschile (11:00/14:30 a Courchevel)
  • Giovedì 9 febbraio - Super-G maschile (11:30 a Courchevel)
  • Domenica 12 febbraio - Discesa libera maschile (11:00 a Courchevel)