LUCA MARINONI
Sport

La matricola in coda. FeralpiSalò, arriva la prima scossa per ripartire

Ieri vittoria (0-2) in trasferta contro il Sassuolo. Ora testa al match di sabato: con il Modena cerca punti salvezza

FeralpiSalò, arriva la prima scossa per ripartire

FeralpiSalò, arriva la prima scossa per ripartire

di Luca Marinoni

L’attenzione della FeralpiSalò rimane indirizzata con determinazione verso sabato 16 settembre, quando la squadra di mister Vecchi riprenderà il suo cammino in serie per ospitare il Modena. Anche se i canarini hanno iniziato a pieno ritmo il torneo cadetto, il prossimo appuntamento al "“Garilli“ di Piacenza (fischio d’inizio alle 14) è di quelli da non sbagliare assolutamente per la matricola verdeblù. Dopo quattro sconfitte di fila, dieci gol al passivo e nemmeno uno all’attivo, infatti, è arrivato il momento di dimostrare di meritare il posto appena conquistato in serie B.

La compagine gardesana sta cercando di far fruttare le due settimane di sosta per gli impegni della nazionali per ricaricare un ambiente sicuramente deluso da una partenza negativa. Giorni di intensa preparazione, che mirano innanzitutto ad inserire nel gruppo i nuovi arrivati e a recuperare nelle giuste condizioni i giocatori alle prese con acciacchi di vario genere. In questa direzione il tecnico salodiano ha ricevuto una risposta importante dal 2-0 inflitto in amichevole al Sassuolo. Certo, al “Ricci“ i neroverdi sono scesi in campo soprattutto per verificare le condizioni dei nuovi arrivati, ma sul fronte opposto, pur senza dimenticare che le reti di Compagnon (38’ st) e Gjyla (45’ st) sono arrivate quando le due contendenti avevano in campo diversi giovani, gli ospiti hanno fatto vedere la solidità e l’organizzazione di gioco che in Campionato vengono meno alla prima difficoltà.

Il blitz vincente a Sassuolo non rappresenta, ovviamente, la cura per tutti i mali della FeralpiSalò che, comunque, in terra modenese ha potuto apprezzare le prove convincenti a centrocampo di Zennaro e Fiordilino. Rimangono da verificare le condizioni di due elementi fondamentali per la promozione come Hergheligiu e Carraro, apparsi in ritardo nelle prime uscite stagionali, così come l’esperto Ceppitelli, atteso leader per il pacchetto arretrato, deve ancora mettere in mostra le doti che hanno indotto la società gardesana a puntare su di lui.

Per iniziare il suo cammino con il passo desiderato la squadra di mister Vecchi, tentato anche in alcuni frangenti a sperimentare in un inconsueta difesa a tre, deve trovare la sua definitiva identità sia in difesa che a centrocampo, ma è in attacco che la matricola verdeblù deve compiere il salto di qualità. La Mantia e Butic devono trovare non solo ritmo e concretezza, ma anche il giusto sostegno dagli esterni che si stanno giocando i due posti a disposizione. Sono questi i “nodi“ che la FeralpiSalò dovrà risolvere con il lavoro dei prossimi giorni, ma dovrà farlo in fretta perché la serie B non aspetta.