Hockey, IhL. Como cerca continuità. Borghi fa volare Varese

La sedicesima giornata di Regular Season di IhL vedrà l'Hockey Como scendere in campo contro Valpellice per cercare di conquistare tre punti. I Mastini Varese, campioni in carica, hanno vinto la quinta partita consecutiva e si preparano a due sfide decisive contro Caldaro e Pergine.

Como cerca continuità. Borghi fa volare Varese

Como cerca continuità. Borghi fa volare Varese

Missione continuità per l’Hockey Como in vista della sedicesima giornata di Regular Season di IhL, seconda divisione di hockey su ghiaccio. Questa sera alle 20.30 i lariani scendono in campo tra le mura amiche contro Valpellice. Per gli uomini di mister Da Rin obiettivo tre punti, visto che i rivali piemontesi sono penultimi e reduci da ben sei sconfitte di fila. Un successo odierno confermerebbe quanto ha fatto di buono Como nel weekend scorso: i biancoblù infatti, dopo due stop consecutivi, sono tornati alla vittoria battendo Bressanone con uno spettacolare 4-3 in terra tirolese. Nonostante un terribile uno-due, nei primi 120 secondi di gioco, firmato Kizlo e Terzago, Como ha subito la rimonta e l’aggancio dei padroni di casa. Nel terzo parziale decisiva la doppietta di Stanko (intervallata dal gol del 3-3 del Bressanone), che ha permesso ai lariani di festeggiare i ritrovati tre punti e di conservare l’ottavo posto in classifica. In queste ultime giornate di Regular Season, Como proverà a raggiungere la quinta piazza, distante ora 8 punti, valida per l’accesso al Master Round (la seconda fase del campionato di IhL, che prevede comunque anche la partecipazione, in un mini-girone a parte, per chi si piazza tra sesto e decimo posto).

Continuano a ringhiare invece i Mastini Varese. I gialloneri hanno superato, sempre nel weekend, il Dobbiaco fanalino di coda con un netto 5-1 fuori casa, mettendo a segno la quinta vittoria consecutiva. Trasferta tirolese piuttosto semplice, nonostante le diverse assenze, per i campioni in carica dell’IhL che tuttavia si sono ritrovati in svantaggio a sorpresa dopo pochi minuti di gioco. Ma la differenza tra le due compagini è emersa velocemente e i Mastini hanno ripreso in mano la situazione, chiudendo il primo parziale in vantaggio per 2-1 grazie alle reti di Borghi e Pietroniro (su assist di Borghi). Lo scatenato Borghi, che nell’occasione ha indossato la fascia di capitano vista l’assenza di Vanetti, ha siglato altre due reti nel secondo periodo mettendo definitivamente al sicuro il risultato. Gli uomini di coach Czarnecki hanno infine calato la “manita” nel terzo periodo, grazie al gol di Perino ancora su assist di Borghi. Varese con questa vittoria rimane al secondo posto, a meno sei punti dalla capolista Caldaro e a una lunghezza di vantaggio su Pergine: è ormai evidente che sono queste le tre squadre favorite per il titolo.

I gialloneri adesso riposeranno in questo turno infrasettimanale, ma nelle prossime due giornate sarà sfida proprio contro le due rivali dirette. Sabato 2 dicembre alle 18.30 i Mastini ospiteranno la capolista Caldaro, che all’andata si impose 3-2 e in quella che è ancora oggi ricordata come la gara remake della finale-scudetto, vinta dai lombardi, nella scorsa stagione; sabato 9 dicembre invece ci sarà l’insidiosa trasferta in Valsugana. Due partite che si preannunciano scoppiettanti e che diranno sicuramente di più sulle ambizioni di conferma dello scudetto dei Mastini gialloneri.

Alessandro Stella