LUCA MARINONI
Calcio

Rotto il ghiaccio a Roma, la Cremonese deve proseguire a sognare la salvezza

La squadra di Ballardini ora deve ripetersi nel match di lunedì in casa del Sassuolo

Prima vittoria per la Cremonese

Prima vittoria per la Cremonese

La Cremonese è finalmente riuscita ad infrangere il tabù della vittoria che rischiava di vanificare il cammino stagionale della matricola grigiorossa. Se, però, la squadra di Ballardini vuole dare al successo colto con la Roma il suo pieno significato deve cercare con tutte le sue forze (sia fisiche che mentali) di ripetersi nella trasferta di lunedì 6 in casa del Sassuolo. Con i neroverdi non si preannuncia un impegno facile, ma la Cremonese, risalita a -8 dalla salvezza, può e deve concedersi un’ulteriore occasione per cercare di riaccendere davvero le speranze di riuscire ad evitare una retrocessione che per molti è già sancita (o quasi). In questo senso uno slancio prezioso può giungere dal buon momento che, al di là dello stretto fattore legato ai risultati effettivamente conseguiti, stanno facendo intravedere i grigiorossi. Da una parte la “cura Ballardini” sembra avere trasmesso sicurezza e tranquillità al gruppo, mentre dall’altra la maggiore convinzione che sta ricaricando il gruppo consente all’esperto tecnico ravennate di portare avanti altre soluzioni tattiche come il 3-4-3 che sta portando frutti senza dubbio interessanti. Per una squadra che ha sempre avuto problemi con il gol, poi, c’è un altro aspetto che dev’essere sottolineato in questo momento ed è la vena ritrovata di Tsadjout. L’ex Ascoli ha trovato pochissimo spazio con Alvini ed anche con l’arrivo di Ballardini la sua situazione non era cambiata in modo così profondo. Nelle ultime gare, però, ha avuto il grande merito di prendersi con caparbietà (e a suon di reti e prestazioni) il posto desiderato. La punta di scuola rossonera si è dimostrata non solo efficace in zona-gol, ma ha giocato al servizio della squadra, correndo a sostegno della difesa e dispensando assist ai compagni. Una pedina davvero ritrovata, che può offrire un contributo prezioso alla rincorsa grigiorossa. E se poi qualche altro componente della rosa della Cremonese deciderà di seguirne l’esempio…