FULVIO DOMENICO D'ERI
Politica

Elezioni 2022, collegi Valtellina: ecco chi è stato eletto

Fratelli d'Italia primo partito anche nella provincia di Sondrio

Giancarlo Giorgetti

Giancarlo Giorgetti

Sondrio -  Fratelli d’Italia sfonda anche in Valtellina e doppia la Lega. Centro estra ben sopra il 50% (61.85%) in una provincia di Sondrio che ha lasciato pochissimo spazio alla sinistra (con la coalizione a guida PD ferma al 19.79% alla Camera con Valeria Duico e poi a a seguire Alessandro Bertolini (Calenda) all’8.55% e Luca Sangalli del Movimento 5 stelle al 4.88%). L’affluenza però è calata rispetto alle precedenti elezioni: nel 2018 si erano presentati alle urne il 75,49% degli aventi diritto al voto mentre quest’anno hanno votato "solo" il 66,44% dei valtellinesi. Un dato in linea comunque con il resto d’Italia. Fra le curiosità possiamo rimarcare che il Comune in cui l’affluenza è stata maggiore è stato Pedenosso, con l’87,10%, mentre quello in cui la gente è andata meno al voto è Teglio, con solo il 58,05% della popolazione che si è presa la briga di andare ai seggi. Il partito con più preferenze è stato Fratelli d’Italia che ha portato a casa un risultato forse anche maggiore rispetto alle attese con il 32,98% contro il 18,69% ottenuto insieme da Lega e Forza Italia. Un successo schiacciante e una ridimensionata alla Lega che, come successo anche in un po’ tutto il Paese, è uscita con le ossa rotte sebbene faccia parte della coalizione vincente. In provincia di Sondrio il partito di Salvini è passato dal 40% del 2018 (Europee) al 16 % di questa tornata.

«Paghiamo le conseguenze di una gestione lontana dal territorio – dice l’onorevole Ugo Parolo della Lega -, molto autoreferenziale. E paghiamo politiche nazionali sbagliate ripetute poi sul territorio. Ora serve cambiare immediatamente rotta, l’anno prossimo ci sono già le regionali". Centrodestra dominante alla Camera nel collegio uninominale con Giancarlo Giorgetti che ha preso il 61.85% delle preferenze, ben tre volte tanto rispetto a Valeria Duico del centrosinistra (19.79%). Sfida tutta valtellinese alla Camera a Milano dove il centro della città meneghina si conferma progressista con il tiranese Benedetto Della Vedova, esponente di +Europa, che, col 37.9%, ha sconfitto Giulio Tremonti (in quota FdI) che ha ottenuto il 30.3% dei voti.

"Alla luce del grande lavoro effettuato dalla nostra presidente Giorgia Meloni ero sicuro che avremmo ottenuto una buona percentuale – dice Jonny Crosio, esponente di spicco di Fratelli d’Italia in provincia di Sondrio – ma non posso nascondere che i risultati sono andati oltre ogni più rosea previsione. Fratelli d’Italia ha doppiato la Lega e questo in una delle province più verdi d’Italia. Un grande risultato. A tal proposito ringrazio tutti i convalligiani che hanno dato fiducia a Fratelli d’Italia. E sono stati tantissimi. Siamo un partito giovane che ha tanta voglia di crescere e far bene. Il centrodestra ha ottenuto una maggioranza schiacciante dimostrando che vince quando è compatto". Quali le prossime sfide? "Innanzitutto le amministrative a Sondrio dell’anno prossimo. Siamo pronti a sederci al tavolo coi nostri alleati per trovare il candidato migliore, potrebbe anche essere lo stesso Scaramellini, non è da escludere ma se ne dovrà parlare. E poi ci sono le regionali".