Una sede per gli ex studenti e un incubatore d’innovazione

La Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia inaugura il Progetto Alumni, una comunità di diplomati e dottori di ricerca che mira a creare un sistema di collaborazione tra Scuole, impresa e mondo del lavoro. Un modello pedagogico fondato sull'interazione e sulla responsabilità.

Una sede per gli ex studenti e un incubatore d’innovazione

Una sede per gli ex studenti e un incubatore d’innovazione

Una casa per i suoi ex allievi ma anche un incubatore di innovazione. Ieri la Scuola universitaria superiore Iuss ha inaugurato il Progetto alumni, che punta a costituire una comunità di diplomati e dottori di ricerca dove la Scuola torni a essere il cuore di un sistema complesso fondato sulla collaborazione. “Alumni: hai impegni per venerdì 17?“ s’intitolava l’evento per promuovere l’interazione tra Scuole universitarie superiori, impresa e mondo del lavoro. A partire dal 2019, infatti, la più grande sfida dello Iuss retto dal professor Riccardo Pietrabissa è identitaria: si tratta di svincolare il metodo dalla disciplina e di valorizzare l’incontro tra competenze specifiche e interdisciplinarità, intesi come esercizi ampi di cittadinanza consapevole e di responsabilità nella gestione della vita quotidiana e della società intera. Anche il Progetto Alumni segue questo rilancio identitario come motore di un modello pedagogico fondato sul coinvolgimento e sulla collaborazione.

"La fertile circolarità tra la Scuola e gli alumni darà vita a eventi, conferenze, attività di scambio nazionale e internazionale e nuove forme partecipative da costruire insieme – fanno sapere dallo Iuss – Abbiamo pensato a una giornata per promuovere l’interazione tra Scuole universitarie superiori sul tema “Alumni, impresa e mondo del lavoro“. Un’occasione per presentare i progetti delle Scuole, supportati dalle testimonianze dirette di imprenditori emergenti. è stata una giornata entusiasmante".

M.M.