Siziano, figlio violento spinge l’anziano padre e lo manda in ospedale

Un 27enne è stato arrestato dai carabinieri per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali: il genitore 79enne ha riportato la frattura dell'omero, per una prognosi di 45 giorni

L'uomo è stato arrestato (foto di archivio)
L'uomo è stato arrestato (foto di archivio)

Siziano (Pavia), 6 febbraio 2024 - L'ultima lite è costata all'anziano padre il ricovero in ospedale e l'arresto del figlio violento. I due, padre 79enne e figlio 27enne, vivono insieme a Siziano, dove già in passato erano intervenute le forze dell'ordine per precedenti episodi. E il figlio era già stato destinatario di una misura cautelare per i medesimi reati, ma evidentemente era poi stato nuovamente accolto in casa dal padre, che confidava forse che la situazione tra loro fosse migliorata, invece è precipitata nei giorni scorsi.

L'anziano, al culmine dell'ennesima lite con il figlio, è stato infatti spintonato a terra, cadendo e procurandosi così la frattura dell'omero, come refertato al pronto soccorso del Policlinico San Matteo di Pavia, con una prognosi di 45 giorni.

Un episodio violento che, come da prassi per simili accessi all'ospedale, è stato segnalato alle forze dell'ordine. E l'anziano ha ammesso che non era stata solo una caduta, finendo quindi per denunciare il figlio ai carabinieri. La vittima ha anche ripercorso gli ultimi anni di convivenza con il figlio, con ripetuti episodi di maltrattamenti verbali e psicologici. I carabinieri della Stazione di Siziano e del Radiomobile della Compagnia di Pavia hanno quindi arrestato il 28enne, per le ipotesi di reato di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. L'arrestato, a disposizione dell'autorità giudiziaria, è stato portato in carcere a Pavia.