Anziana madre fa arrestare il figlio: la picchiava e le rubava soldi per giocare

L’accusa è maltrattamenti gravi, l’uomo ha tentato di strangolare la donna, vedova ottantenne. All’arrivo della polizia ha strattonato gli agenti e urlato: "Ammazzo tutti"

L'anziana donna viveva un inferno di vessazioni e minacce
L'anziana donna viveva un inferno di vessazioni e minacce

Milano – “Aiutatemi, mio figlio vuole ammazzarmi, non ce la faccio più. Adesso è uscito, ma fra un po’ torna e mi ha detto che vuole ancora soldi altrimenti mi ammazza". È la telefonata disperata di una donna che dopo mesi di vessazioni, botte e richieste di denaro fa arrestare il figlio di 45 anni.

L’ultima lite tra i due avviene la notte scorsa in un appartamento popolare di via delle Forze Armate, l’uomo Oscar S., senza lavoro e convivente con l’anziana madre urla: "Aprimi sto portafoglio, muoviti, muoviti, dammi sti soldi, se no ti faccio fuori", poi stringe forte le mani intorno al collo della donna fin quasi a quando lei non respira più. La donna, vedova di 80 anni, riesce a difendersi con le poche forze che ha e a calmarlo. Dopo avergli consegnato l’ennesima banconota da 50 euro, lui esce di casa e finalmente la donna, rimasta sola, riesce a chiamare la polizia.

Comincia così il racconto, agli agenti, dell’inferno che è costretta a vivere ogni giorno per colpa di suo figlio, violento, con problemi di droga e con il vizio del gioco. La chiude in casa, senza telefono perché lei non possa avvertire nessuno, le sottrae il portafoglio, la borsa, le ruba ogni giorno il denaro, ma lei non è ha abbastanza per soddisfare i vizi del figlio. Arriva anche a sorprenderla di notte, nel sonno, a picchiarla e ad obbligarla a vestirsi per andare a saldare un debito di centinaia di euro in una sala giochi.

Al tentativo della donna di non assecondarlo, le urla: "Trova quei soldi o ti spacco la faccia". Disperata, la notte scorsa la donna trova la forza di denunciare il figlio che verrà arrestato per maltrattamenti gravi e resistenza a pubblico ufficiale. Alla vista dei poliziotti comincia a strattonarli e ad inveire, urla, vuole che se ne vadano: "Ammazzo tutti" Contro l’anziana madre continua: "Li hai chiamati tu questi? Guarda cosa mi fanno ora, mi portano in carcere, ma io quando esco giuro che ti ammazzo".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro