Pinarolo Po, minaccia i genitori con una pala per farsi consegnare soldi: arrestato 47enne

Carabinieri chiamati dagli anziani spaventati dal figlio, già sottoposto all'obbligo di dimora a Broni

Carabinieri in azione

Carabinieri in azione

Pinarolo Po (Pavia) - Ha minacciato i genitori con una pala per farsi consegnare dei soldi. R.C., 47enne di Broni, è stato arrestato dai carabinieri per i reati di estorsione, resistenza a pubblico ufficiale, violazione di domicilio e inosservanza dei provvedimenti dell'autorità giudiziaria. L'uomo era infatti già sottoposto al'obbligo di dimora nel comune di Broni, dove risiede, con anche l'obbligo quotidiano di presentazione alla polizia giudiziaria, il cosiddetto obbligo di firma.

Ma nella giornata di sabato, violando i vincoli che già gli erano stati imposti dall'autorità giudiziaria per precedenti episodi, è andato a casa dei genitori, a Pinarolo Po, presentandosi in evidente stato di alterazione psicofisica, minacciandoli per farsi dare dei soldi. Per spaventare i genitori ha anche danneggiato un vaso di terracotta e un mobiletto di legno che si trovavano nel cortile dell'abitazione dei genitori, che però hanno continuato a negargli i soldi che chiedeva.

A quel punto, sempre dal cortile, ha preso una pala da lavoro, brandendola come un'arma, avvicinando con fare sempre più minaccioso nei confronti dei genitori, che per scongiurare conseguenze peggiori gli hanno consegnato una piccola somma, circa 100 euro, e si sono barricati in casa, chiamando i carabinieri.

Sul posto sono intervenuti i militari delle Stazioni di Santa Giuletta e Corteolona e Genzone e del Radiomobile della Compagnia di Stradella, a loro volta aggrediti dal 47enne che è stato poi bloccato a fatica. I 100 euro sono stati recuperati e restituiti ai genitori dell'arrestato.