Ospiti longeve alla Rsa Le Torri, per Giuseppina 101 candeline: festa con due quasi centenarie

La signora Percivalle, Emma Rossi di 99 anni e Maria Giuseppina Repossi, 97

Ospiti longeve alla Rsa Le Torri. Per Giuseppina 101 candeline. Festa con due quasi centenarie

Da sinistra Emma, Maria Giuseppina e Giuseppina con il sindaco Isabella Cebrelli

Retorbido, 24 febbraio 2024 – E’ una struttura da record la rsa “Le Torri” perché i suoi ospiti sono particolarmente longevi e molti di loro arrivano all’ambizioso traguardo che li porta a spegnere 100 candeline. O vanno anche oltre come accaduto ieri a Giuseppina Percivalle, classe 1923, che ha festeggiato il suo compleanno insieme a Emma Rossi, nata a Milano 98 anni fa e a Maria Giuseppina Repossi che ha compiuto 97 anni.

Tre traguardi importanti che la struttura ha deciso di celebrare con un piccolo momento di festa in compagnia degli altri ospiti alcuni dei quali presto saranno centenari, degli operatori Korian che li seguono e naturalmente i familiari delle anziane.

Nata a Borgo Priolo e figlia di agricoltori, Giuseppina non ha mai dimenticato la guerra, le sirene che suonavano a tutte le ore del giorno e i bombardamenti di un cacciabombardiere chiamato da tutti “Pippo”. “La mia gioventù non è mai stata spensierata – ha ricordato -, dovevo lavorare con i miei genitori per poter portare qualcosa da mangiare a casa”. Nata dal matrimonio tra Pietro e Maria, entrambi agricoltori Giuseppina ha frequentato la scuola fino alle elementari, poi ha iniziato a dare una mano ai genitori nella lavorazione della terra. Soprattutto quando il fratello Paolino, appena raggiunta la maggiore età, è partito per la guerra ed è stato ferito a una gamba da un commilitone all’interno della caserma di Ovada. A causa di quell’incidente è rimasto in caserma fino alla fine del conflitto, non ha potuto rientrare a casa.

A 20 anni Giuseppina si è sposata con Ermete, anche lui proprietario di terreni. Da Borgo Priolo si è trasferita vicino Montebello dove ha portato avanti l’azienda agricola familiare. Dopo alcuni anni dal matrimonio è nata Rita, l’unica figlia.

Rimasta vedova molto presto, Giuseppina ha deciso di occuparsi della crescita della figlia, ma successivamente anche dell’unica nipote Elisa rimasta orfana di madre.