Stefano Zanette
Cronaca

Omicidio a Scaldasole, donna di 37 anni uccisa a coltellate in casa

È stata trovata morta nel suo appartamento in via Piave. Fuori dall’abitazione c’era un uomo, che lei presentava come suo fratello: portato anche lui in ospedale

Omicidio a Scaldasole , indagano i carabinieri

Omicidio a Scaldasole , indagano i carabinieri

Scaldasole (Pavia), 19 aprile 2023 – È stata trovata morta, uccisa. E un uomo è stato portato in ospedale con l’ambulanza. Anila Ruci, 37enne albanese, viveva a Scaldasole da quasi un anno. Nell’appartamento che si affaccia sulla strada principale del paese lomellino, via Piave, con ingresso al numero civico 14 e a fianco il portone carrabile che porta al cortile interno sul retro dell’abitazione, dove ieri pomeriggio sono arrivati i carabinieri per indagare sull’accaduto. Sul posto la pm Diletta Balduzzi, sostituto procuratore titolare dell’inchiesta subito aperta per omicidio. Dalla Procura viene tenuto il massimo riserbo, al momento con solo la conferma del delitto della donna e dell’uomo portato in ospedale, ferito ma non in pericolo di vita.

Un uomo in ospedale

In base a indiscrezioni, la vittima sarebbe stata uccisa a coltellate, trovata nell’appartamento ormai priva di vita.  L’allarme è scattato poco prima delle 17, con l’ambulanza chiamata a intervenire nell’abitazione, dove però la donna era già morta. Non sono chiare le condizioni dell’uomo, portato via con l’ambulanza, con sul volto la maschera dell’ossigeno. Viveva da qualche mese con la donna, che lo presentava come il fratello, ma dagli accertamenti sulla sua identità non risulta la parentela. Poco prima dell’allarme era stato visto al bar del paese, a poche decine di metri dall’abitazione, uscito di casa come per cercare aiuto. Era agitato e faceva fatica a respirare.

Uccisa a coltellate

Non è stato visto sporco di sangue, ma mimare con le mani delle ferite all’addome. Non parlando italiano, cercava qualche connazionale che lo capisse, fino a quando è stata chiamata l’ambulanza, arrivata nell’arco di circa un quarto d’ora. Trovata la donna uccisa, sono quindi stati chiamati i carabinieri, giunti sul posto con personale sia della Compagnia di Voghera che del Nucleo investigativo del Reparto operativo del Comando provinciale di Pavia. L’appartamento è stato transennato con filo bianco-rosso e sono entrati in azione i militari con le tute bianche per non contaminare la scena del crimine.

Il ritratto della vittima

La vittima lavorava come badante, frequentava regolarmente i negozi del paese e veniva sempre vista a spasso con il cane. Si era trasferita a Scaldasole nel giugno dello scorso anno, inizialmente abitando da sola. L’uomo che presentava come fratello l’aveva raggiunta dopo l’estate dello scorso anno. Anche lui frequentava il bar del paese, ma accompagnandosi esclusivamente con connazionali.