Quotidiano Nazionale logo
15 feb 2022

Dente strappato: manda in ospedale il marito per la nona volta

I militari hanno ricostruito l’accaduto
I militari hanno ricostruito l’accaduto
I militari hanno ricostruito l’accaduto

Al culmine dell’ennesima lite violenta, la moglie gli ha strappato un dente. Un 51enne originario del Sudan si è presentato domenica pomeriggio al Pronto soccorso dell’ospedale di Stradella, dove gli è stata riscontrata un’"avulsione traumatica al dente incisivo superiore" ed è stato poi dimesso con tre giorni di prognosi. Come da prassi per simili traumi violenti, ne sono state informate le forze di polizia, per verificare l’accaduto e individuare eventuali responsabilità penali. I carabinieri della Compagnia di Stradella, al termine dei primi accertamenti, hanno deferito in stato di libertà la moglie, una 43enne originaria dello Sri Lanka, ritenuta responsabile di maltrattamenti in famiglia.

Della vicenda è stato informato anche il Tribunale minorile, per la presenza nell’abitazione, anche durante l’ultima lite, dei figli della coppia, ancora minorenni. E non sarebbe la prima volta. Anzi, lo stesso 51enne era infatti già finito allo stesso Pronto soccorso dell’ospedale stradellino in otto precedenti occasioni, sempre per lesioni che sarebbero tutte riconducibili a violenze da lui subite per mano sempre della moglie violenta, almeno per quanto emerso finora. Sia sull’ultimo episodio che sui precedenti le indagini sono però ancora in corso e l’eventuale procedimento penale è solo in fase preliminare, con le responsabilità della donna solo ipotizzate.

Stefano Zanette

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?