Pavia, ciclista investito con la figlia di 3 anni sul seggiolino: entrambi in ospedale

Incidente alle 7.30 in via Olevano, il 42enne stava accompagnando la bimba all’asilo

Papà e figlia sono stati trasportati al San Matteo per accertamenti diagnostici

Papà e figlia sono stati trasportati al San Matteo per accertamenti diagnostici

Pavia, 9 gennaio 2024 - Un altro ciclista investito in città, rimasto ferito insieme alla figlioletta che stava accompagnando all’asilo. È successo verso le 7.30 di oggi, martedì 9 gennaio, in via Olevano, dove il padre, 42enne, stava pedalando sulla sua bicicletta con la figlia di 3 anni trasportata sul seggiolino, diretti al vicino asilo.

La dinamica dell'accaduto è al vaglio della polizia locale del Comune di Pavia, con i vigili intervenuti sul posto per i rilievi. L’automobilista s’è fermato e sono stati attivati subito i soccorsi, con l’ambulanza della Croce Rossa che ha poi trasportato in codice giallo i due feriti al pronto soccorso del Policlinico San Matteo.

Le loro condizioni per fortuna non risultano particolarmente gravi, anche se in ospedale sono in corso gli accertamenti diagnostici per verificare la gravità delle lesioni riportate. L’incidente con l’ennesimo ciclista coinvolto, con l’aggiunta in questo caso della figlioletta trasportata, conferma la pericolosità delle strade cittadine.

Problemi di sicurezza più volte sollevati dai cittadini e dalle associazioni di ciclisti, che non si sentono affatto protetti dalle pur molte piste ciclabili presenti in città, troppo spesso però tratti scollegati tra loro con pericoli alle immissioni, in altri casi solo marciapiedi tinteggiati senza una vera protezione né per i ciclisti né per i pedoni, anche perché spesso utilizzate abusivamente dagli automobilisti per parcheggiare.

Ma nella stretta e trafficata via Olevano, nel tratto dov’è accaduto l’ultimo incidente, la pista ciclabile non c’è, mentre ci sono diverse immissioni dalle traverse laterali, con la visibilità spesso ostacolata dalla colonna di auto in sosta.