Quotidiano Nazionale logo
1 gen 2022

Bagnaria, lite per il confine dei terreni: spara al vicino di casa

L'uomo ha poi cercato di scappare in auto ma è stato fermato dai carabinieri. Il ferito è in gravi condizioni 

stefano zanette
Cronaca
featured image
Carabinieri a Bagnaria dove un uomo ha sparato al vicino

Bagnaria (Pavia) - La lite tra vicini finisce con un colpo di pistola. E' successo la mattina di Capodanno, poco dopo le 10, in località Barletta, nel comune di Bagnaria, sulle colline dell'Oltrepò Pavese.

S.N., 58enne originario del Milanese ma residente in una delle due case affiancate nella piccola frazione che conta solo tre abitazioni, stava delimitando la sua proprietà con dei paletti rossi e un filo bianco. La lite tra i vicini pare che proseguisse da anni, a suon di denunce e querele reciproche. M.C., 77enne originario calabrese dell'Aspromonte, pregiudicato, ha sparato un colpo di pistola, colpendo il rivale all'addome, sul fianco sinistro. "Questo è un avvertimento" riferisce di aver sentito l'altro vicino di casa, che abita appena al di là della stretta stradina che s'inerpica sulle colline fino alla frazione Barletta. "E ha minacciato anche me - aggiunge ancora l'altro vicino - 'ti ammazzo' m'ha detto".

Sul posto sono intervenuti i soccorsi inviati da Areu anche con un elicottero che ha poi trasportato in codice rosso il ferito all'ospedale Niguarda di Milano, in condizioni ancora da valutare ma critiche. Nel frattempo il 77enne si era allontanato dal posto con la sua auto, una Fiat 16, ma è stato bloccato dai carabinieri a circa un chilometro e mezzo. Riportato nella sua abitazione per prendere le sue medicine in quanto cardiopatico e in forte stato di agitazione, è stato portato in ospedale a Voghera per accertamenti clinici.

I militari della Compagnia di Voghera e della Stazione di Varzi hanno trovato nell'abitazione e sequestrato la pistola, una calibro 22 detenuta illegalmente, con matricola abrasa. Al momento le accuse nei confronti del 77enne sarebbero di tentato omicidio, detenzione abusiva di arma illegale e minacce, con il conseguente arresto che pare inevitabile.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?