Monza, 25 gennaio 2019 - La Villa Reale ha aperto le porte alle opere di Andy Warhol. Nell'Orangerie dello storico palazzo di Monza, 140 opere dell'artista americano saranno in mostra fino al prossimo 28 aprile. L'esibizione è stata possibile anche grazie a un collezionista che vive in Brianza.

La stagione 2019 delle esposizioni in Villa reale è stata inaugurata con uno degli artisti più conosciuti del panorama americana del secolo scorso. La mostra "Andy Warhol: l'alchimista degli anni Sessanta" è stata presentata ieri in Villa Reale da organizzatori ed esponenti dell'Amministrazione cittadina. "Una mostra di alto profilo culturale che rientra nel più ampio piano di promozione della reggia monzese - spiega Dario Allevi, sindaco di Monza - apriamo la stagione espositiva del 2019 con un 'gigante' dell'arte contemporanea". Alla presentazione della mostra, era presente anche Vladimir Luxuria. L'ex parlamentare ha vissuto di prima persona le opere dell'artista americano. Infatti, Luxuria aveva doppiato una delle protagoniste di "Women in Revolt", film del 1971 diretto dal Paul Morrissey e prodotto dallo stesso Andy Warhol. "Io non credo agli steccati di epoche o generi artistici - sottolinea Vladimir Luxuria - è bello vedere due stili diversi come quello della Villa Reale e le opere di Warhol incontrarsi".

Alla presentazione della mostra era presente anche uno dei collezionisti che ha reso possibile l'evento. Maurizio Monticelli, originario di Roma ma ormai stabilito in Brianza da più di venti anni, ha spiegato come l'esibizione sia venuta alla luce. "Ho nascosto queste opere per tanti anni - spiega il mecenate - poi una mattina mi sono svegliato e ho pensato che volevo farle vedere in giro". Dopo l'incontro con Piero Addis, Direttore Generale della Reggia di Monza, il gruppo ha iniziato a lavorare sul percorso espositivo. Sulla location brianzola, Monticelli ha sottolineato quanto L'Orangerie sia "da sfruttare" e che "in futuro si proceda con i progetti di cui si sta già discutendo". La mostra "Andy Warhol: l'alchimista degli anni Sessanta" sarà aperta fino al prossimo 28 aprile. I visitatori potranno accedere all'esibizione tutti i giorni escluso il lunedì. Il costo d'ingresso sarà di 10euro.