Sostanza urticante lungo il sottopasso
Sostanza urticante lungo il sottopasso

Monza, 10 ottobre 2018 - Non c'erano fughe di gas o di altre sostanze pericolose, soltanto dello spray al peperoncino, forse spruzzato da qualcuno più per una “bravata” che per una reale minaccia.

La buona notizia è soprattutto che la circolazione dei treni è tornata alla normalità, nonostante abbia accusato ritardi e disagi per i pendolari.

Il sottopasso che conduce da piazza Castello ai binari 6 e 7 era stato chiuso per precauzione alle 15.40 circa, quando diversi passeggeri avevano accusato irritazioni alla gola e agli occhi.

Il sottopasso era rimasto chiuso fino alle 16.20, quando dopo aver areato i locali e aver verificato che non fossero in circolazione sostanze pericolose, i vigili del fuoco hanno dato il via libera e i treni sono potuti tornare a fermare regolarmente nei due binari serviti dal tratto di sottopasso sotto accusa. La circolazione dei convogli ha accusato diversi ritardi.