Seregno, lo slalom tra i rifiuti: "Una città-cassonetto"

Il consigliere della Lega Edoardo Trezzi scatenato contro il degrado sulle strade. Sacchi ‘dimenticati“’ sia in centro sia in periferia, anche attorno alla chiesa

Rifiuti abbandonati in strada a Seregno

Rifiuti abbandonati in strada a Seregno

Seregno (Monza Brianza) – “Ho sempre sottolineato che per l’amministrazione comunale, quanto a decoro del territorio, c’era sempre una Seregno di serie A e una di serie B. Un trattamento preferenziale per il centro e uno più penalizzante per le periferie, trascurate o dimenticate. Ora devo dire che la Giunta ha azzerato le differenze: il degrado è dappertutto".

Edoardo Trezzi, consigliere comunale della Lega, non risparmia critiche: "Eppure – aggiunge – proprio di recente ci era stato detto che è tutto a posto. Quando in consiglio comunale si è parlato del piano tariffario della tassa rifiuti, l’assessore Bruno Sforna ha giustificato l’aumento del 6% con un miglioramento del servizio. L’aumento delle tariffe c’è di sicuro, il servizio continua a lasciare a desiderare. Basta andare in giro per trovare i rifiuti abbandonati anche in pieno giorno. Sia chiaro: tutto parte da atteggiamenti maleducati di qualche cittadino. Una minoranza di seregnesi, visto che molti si dimostrano attenti tanto che la raccolta differenziata è in continuo aumento. Però devo rilevare che la qualità del servizio di igiene urbana, tra raccolta e pulizia, non è soddisfacente”. Trezzi punta il dito soprattutto contro i sacchi in strada, "si trovano ovunque, anche accanto alla chiesa dei Vignoli: tra l’edificio di culto e la scuola materna, possibile che nessuno abbia avuto la sensibilità di ripulire quella zona frequentata ogni giorno da tante famiglie nel pieno centro della città? Non so se questo pessimo servizio è dovuto a un management aziendale che vive a Milano oppure se è dovuto ad altro".

Ma l’assessore Sforna ridimensiona la portata del fenomeno del degrado: "Sembra pretestuoso parlare di calo della qualità del servizio – afferma –. Certamente il servizio di Gelsia Ambiente necessita di qualche implementazione, in parte attuata e in parte da attuare. Proprio per il centro storico abbiamo appena introdotto un servizio di spazzamento domenicale aggiuntivo. Circa la problematica dei rifiuti abbandonati in maniera non conforme, è purtroppo fisiologico che rimangano per un certo tempo a lato strada: occorre attendere l’intervento del vigile ecologico prima del ripristino dell’area, che avviene nel minor tempo possibile".