FABIO LUONGO
Cronaca

Petizione per la piscina. Un progetto da ripescare

La nuova Giunta aveva congelato l’idea per mancanza di fondi. Il Pd ora lancia una raccolta firme per sollecitare un ripensamento.

Petizione per la piscina. Un progetto da ripescare

Petizione per la piscina. Un progetto da ripescare

Una raccolta firme per chiedere che venga finalmente realizzata la tanto attesa piscina coperta in città.

Un’opera di cui si parla da decenni e che la precedente Amministrazione di centrosinistra aveva messo in cantiere, ma che l’attuale Giunta di centrodestra ha preferito accantonare, almeno per il momento, dopo essersi insediata l’anno scorso e aver preso in mano il bilancio comunale, non essendoci alle viste bandi di finanziamento a cui attingere.

Ora a rilanciare la richiesta di costruire l’impianto natatorio è una petizione online promossa dal circolo lissonese del Pd, che punta così a sollecitare l’opinione dei residenti sulla necessità dell’opera e al contempo a spingere l’Amministrazione guidata dalla sindaca Laura Borella a tornare sui propri passi.

La piscina, da progetto archiviato, sarebbe dovuta sorgere all’interno del centro sportivo di via Cilea. La petizione, battezzata senza giri di parole “Chiediamo una piscina coperta a Lissone”, è stata lanciata attraverso il portale change.org e si potrà firmare anche in versione cartacea nella sede dei dem in via Indipendenza.

Nel testo del documento si ricorda come la Giunta Monguzzi avesse approvato già un progetto per il nuovo impianto, basandosi su un piano di fattibilità redatto dal Politecnico di Milano. Progetto però stralciato dai programmi del municipio alcuni mesi or sono.

"Quale sarà il futuro dei tantissimi lissonesi che vogliono praticare nuoto? - si legge nella petizione -

Continuare a cercare piscine nelle città vicine, magari con mesi di attesa? Vogliamo una città che abbia servizi adeguati alla sua importanza, per cui sollecitiamo la Giunta a tornare al lavoro per offrire una piscina coperta a Lissone".