L’officina più antica. Meccanici specializzati grazie ai corsi “in casa“

L’idea di Cristinziano e cfp per tagliare tempi e costi

L’officina più antica. Meccanici specializzati grazie ai corsi “in casa“
L’officina più antica. Meccanici specializzati grazie ai corsi “in casa“

La scuola mette le basi, ma poi le competenze vere si acquisiscono in azienda e spesso ci vogliono anni. Ecco perché Marco Cristinziano, titolare dell’Officina Scuratti di Nova Milanese (la più antica della città dal 1959) i suoi dipendenti ha deciso di formarseli “in casa“ con un corso ad hoc che aprirà nei prossimi mesi, in collaborazione con i Cfp (Centri formazione professionale del territorio).

"Siamo un centro di riparazione meccanica per auto – spiega Cristinziano – con carrozzeria, servizio gomme, cristalli, noleggio, per la cura dell’auto a tutto tondo. Siamo in 14, ma ci mancano 9 professionisti: un meccanico, un diagnostico, un amministrativo e sei carozzieri. Per formare un ragazzo, perché sia operativo a tutti gli effetti, occorrono 4 o 5 anni. Quindi stiamo avviando un corso annuale per meccanici, diagnostici (addetti all’analisi delle parti elettriche ed elettroniche) e carrozzieri, quest’ultima sezione divisa in tre rami: verniciatore, lattoniere (che modella la lamiera della vettura) e preparatore che applica lo stucco e prepara il pezzo per il verniciatore".

Sarà un corso modulare, per ridurre i tempi di formazione e avere tecnici iper specializzati in un anno. "Per questo abbiamo già avviato da noi una sperimentazione, prendendo un verniciatore e un preparatore, per poter stimare i tempi e i costi di un percorso formativo. Il lavoro ha i suoi vincoli di risultato in rapporto alla velocità di esecuzione: un professionista impiega mezzo giornata, un principiante un giorno e mezzo, troppe ore da pagare a carico del cliente".

Per questo l’azienda ha deciso di attivare percorsi formativi con i cfp del territorio, dove non si guarda al tempo in rapporto al costo, ma si investe in formazione. Anche il meccanico avrà un corso di un anno, in cui si impara a fare il tagliando per l’auto e corsi successivi per avanzati e poi per esperti. Marco, 41 anni, ha una formazione di liceo scientifico al Majorana di Desio; dopo qualche anno di economia ha capito che non era la sua strada, quindi è entrato nell’officina Elio Scuratti, di famiglia, insieme al padre Lino Cristinziano. "Mio padre – ricorda Marco – aveva rilevato la storica azienda di Elio Scuratti, elettrauto, fondata nel 1959, mantenendo il nome storico, per rispetto del fondatore, e io ho fatto altrettanto. Nel frattempo, papà ha aggiunto la parte di meccanica e io dal 2000 ho proseguito, diversificando con il servizio gomme, carrozzeria e noleggio. Abbiamo appena acquistato un capannone adiacente all’azienda, nel quale a breve delocalizzeremo la carrozzeria, per aggiungere, in entrambe le strutture, aule di teoria e pratica di meccanica e carrozzeria". Marco è un meccanico con lo schema mentale del liceo: "Vedo che non esistono meccanici esperti più giovani di me. Ai ragazzi mancano soprattutto le nozioni teoriche di fisica: quando parlo di legge di Ohm, differenza di potenziale, tensione, Volt e Watt i ragazzi rimangono attoniti".

Il meccanico chiede conto agli istituti professionali, ma la risposta è sempre la stessa: il livello è eterogeneo, fra più o meno appassionati e studiosi, quindi lo standard della formazione è tarato per venire incontro a quelli più in difficoltà.

C.B.