Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
10 feb 2022

Lissone, corsa campestre. Successo con oltre 1700 bambini

La terza prova del circuito regionale sul percorso del grande Bosco Urbano curato dalla Polisportiva Team Brianza

10 feb 2022
fabio luongo
Cronaca
La corsa di Lissone
La corsa di Lissone
La corsa di Lissone
La corsa di Lissone

Un fiume di partecipanti, che hanno trasformato per un giorno Lissone nella capitale lombarda della corsa campestre. Alla fine sono arrivati in 1.700 al traguardo, al termine di una gara in cui hanno dovuto superare il nuovo, duro percorso allestito lungo i sentieri e gli spazi verdi del grande Bosco Urbano di via Bottego dalla Polisportiva Team Brianza. Grande successo per la terza prova del Cross per Tutti, il circuito regionale di corsa campestre che ha fatto tappa in Brianza e che raccoglie sempre più adesioni. L’itinerario lissonese ha esaltato le prestazioni di diversi atleti, come Marco Zoldan dell’Atletica Rodengo Saiano, Sara Gandolfi della Pro Sesto, Lorenzo Surico dell’Euroatletica 2002 e Fabio Cattaneo del Gap Saronno, che si sono dimostrati i migliori nelle rispettive categorie.
Nella gara elite sui 6 chilometri, dopo alcune schermaglie iniziali, la corsa si è dipanata senza che nessuno dei partecipanti riuscisse davvero a fare la differenza, nonostante diversi tentativi: si è dovuto quindi attendere l’ultimo scollinamento perché Zoldan, già nazionale juniores nel 2019 agli Europei di cross e ai Mondiali di corsa in montagna, riuscisse a piazzare la zampata vincente, mettendo a segno l’attacco decisivo. Tra le donne, sui 4 chilometri, è invece tornata alla vittoria Sara Gandolfi: favorita della vigilia, è scappata via subito dopo la partenza, costringendo tutte le altre all’inseguimento, con la durezza del percorso che si è fatto sentire via via sulla distanza. "Ho tenuto un po’ di forze per il finale perché temevo un recupero da dietro - ha raccontato Gandolfi -. Non ricordavo un percorso così difficile"
Nella competizione per under 20 sui 4 chilometri i conti sono stati regolati nelle battute finali, dopo una gara molto fluida: alla fine ha avuto la meglio Surico, davanti a Davide Delaini - primo degli allievi - e al figlio d’arte Francesco Raineri dell’Atletica Lecco. I master over 50, che si sono dati battaglia sulla distanza dei 6 chilometri, sono partiti già alle 9 di mattina, con ancora la nebbia lungo il percorso: dopo il primo giro è andato in fuga Fabrizio Cattaneo, tornato nel circuito del Cross per Tutti dopo 4 successi consecutivi nel 2020, dimostrando che due stagioni in più non hanno intaccato la sua forza.
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?