La Giunta rifiuta di aumentarsi lo stipendio

USMATE VELATE Sindaca e giunta di Usmate non si aumentano lo stipendio. È la seconda volta che le indennità restano...

La Giunta rifiuta di aumentarsi lo stipendio
La Giunta rifiuta di aumentarsi lo stipendio

Sindaca e giunta di Usmate non si aumentano lo stipendio.

È la seconda volta che le indennità restano ferme in poco più di un anno e mezzo, nonostante il rialzo previsto dalla legge. "Con decisione presa all’unanimità nel marzo 2022 io e i miei assessori avevamo respinto la possibilità di adeguare le cifre alla normativa nazionale – ricorda la sindaca Lisa Mandelli (nella foto) –. Una scelta che confermiamo anche oggi: i nostri emolumenti restano inferiori del 40% rispetto a quello che potrebbero essere". L’adeguamento permanente dello stipendio per gli amministratori era entrato in vigore a inizio anno, come previsto dalla finanziaria 2022 del governo Draghi. Ma a Usmate avevano già deciso di tagliarsi il compenso, "altra facoltà prevista dalle norme", i nuovi importi erano stati rivisti a livello nazionale adeguandoli al trattamento economico dei presidenti di regione, secondo la dimensione dei comuni. In particolare, per Usmate Velate a Mandelli (da cui poi derivano i compensi di tutti gli assessori) sarebbe spettata una indennità pari a 4.140 euro lordi, a fronte dei 2.258 presi oggi e che continuerà a percepire. "La scelta va nella direzione dello spirito di servizio che ci anima da sempre – sottolinea la sindaca –. Pur dovendo affrontare tante responsabilità e dovendo inevitabilmente rinunciare a impegni lavorativi per far fronte a quelli del Comune, crediamo che non si possa accettare un incremento del 40% in un momento così difficile per tante famiglie anche vicino a noi, e più in generale, nel Paese".

Barbara Calderola