FABIO LUONGO
Cronaca

La carta tra sogno e realtà. Dai leggendari “Pulcini“ ’arte dell’universo

Il pittore e poeta Alberto Casiraghy a Palazzo Ghirlanda di Brugherio. Una mostra dedicata al suo lavoro di tipografo e a creazioni inedite.

La carta tra sogno e realtà. Dai leggendari “Pulcini“ ’arte dell’universo

La carta tra sogno e realtà. Dai leggendari “Pulcini“ ’arte dell’universo

Una serie di dipinti e di opere inedite a tecnica mista, realizzate appositamente per l’occasione. E poi i libretti d’arte che lo hanno reso celebre, la proiezione del film-documentario che lo vede protagonista e una chiusura affidata alla musica. Sono gli ingredienti che comporranno un’esposizione in cui al centro stanno la carta, l’arte e un mondo sospeso tra sogno e realtà. Tutto questo sarà la mostra “Alberto Casiraghy - Variazioni su carta“, che verrà allestita nella Galleria Esposizioni di Palazzo Ghirlanda Silva sotto la cura del critico Matteo Galbiati. Dal 4 novembre e per tutto il mese ci si potrà immergere in una personale dedicata a uno dei più eclettici artisti brianzoli, il pittore, poeta ed editore di Osnago, padre dei leggendari “Pulcini“, i preziosi libricini di sole quattro pagine stampati con la tecnica a caratteri mobili che lo hanno fatto amare da tutti gli appassionati di letteratura e arte. Il percorso espositivo sarà suddiviso in due sezioni. Nella prima si potrà scoprire il Casiraghy aforista, tipografo, editore e “curioso ricercatore di culture“, come lo definiscono gli organizzatori dell’evento: si potranno conoscere gli interessi disparati che nutrono la sua fantasia, approfondire la sua passione per la stampa e ricostruire le amicizie con i grandi scrittori e pittori.

La sintesi di tutto ciò sono i libri della sua Pulcinoelefante, che uniscono poesie o aforismi a incisioni o acquerelli e che portano le firme di autori come Alda Merini, Fernanda Pivano, Sebastiano Vassalli e Gillo Dorfles. La seconda sezione sarà dedicata invece al Casiraghy artista, con opere create in esclusiva per la mostra: composizioni surreali e poetiche, in cui gli elementi della natura diventano la chiave d’accesso a un universo magico. L’esposizione sarà affiancata da alcune iniziative collaterali. Giovedì 16 novembre nella sala conferenze di Palazzo Ghirlanda verrà proiettato il film-documentario “Il fiume ha sempre ragione“, che ha al centro la figura di Casiraghy e che è stato girato dal regista Silvio Soldini: entrambi saranno presenti in sala. Sabato 11, sabato 18 e domenica 26 ci saranno delle visite guidate; sempre domenica 26 alle 17 concerto del quartetto Bondio. Apertura sabato 4 novembre alle 16, visite dal martedì alla domenica dalle 15 alle 19 fino al 26 novembre, con ingresso libero.