Quotidiano Nazionale logo
5 mag 2022

La Boscherona è chiusa ma regna il degrado

Spaccio, abbandono di rifiuti, picnic, grigliate e parcheggio selvaggio. Negli ultimi tre anni inviate dai residenti almeno 450 segnalazioni

barbara apicella
Cronaca
Il cartello indica che non si può accedere ma le persone affollano la Boscherona
Il cartello indica che non si può accedere ma le persone affollano la Boscherona
Il cartello indica che non si può accedere ma le persone affollano la Boscherona

di Barbara Apicella

Ufficialmente l’area è chiusa. C’è anche un cartello ad indicare che non si può accedere ma, in barba ai divieti, le persone continuano ad affollare la Boscherona. Nei fine settimana con picnic e grigliate, abbandonando rifiuti ovunque. Poi durante la settimana l’area viene frequentata da persone poco raccomandabili già segnalate alle forze dell’ordine. Non c’è pace per l’area verde del quartiere di San Fruttuoso. La denuncia, anche sui social, arriva da Roberto Civati, portavoce dei residenti e referente del quartiere del gruppo Controllo di vicinato.

"Negli ultimi tre anni ho inviato agli uffici comunali di riferimento circa 450 segnalazioni di degrado – spiega –. Non è un problema nuovo quello che succede alla Boscherona. Recentemente è stato incendiato anche un chiosco". Civati, proprio attraverso il gruppo di Controllo di vicinato, monitora la situazione di quella zona “delicata“ del quartiere. "I problemi alla Boscherona sono tanti – prosegue –. Spaccio di droga, sversamenti abusivi, parcheggi selvaggi soprattutto nel fine settimana che rende pericoloso anche il passaggio per i pedoni. Poi la compravendita, molto probabilmente illegale, delle auto".

La Boscherona continua a essere presa d’assalto da chi, malgrado il divieto di accesso, organizza grigliate e barbecue. All’indomani del fine settimana dell’1 maggio Civati ha fatto un controllo fotografando situazioni di degrado: cestini stracolmi di rifiuti, immondizia abbandonata a terra, bottiglie di vetro ovunque. Il giorno prima aveva segnalato anche il parcheggio selvaggio.

"Ogni weekend allertiamo le forze dell’ordine che escono. Ma diventa difficile gestire, per poche pattuglie, situazioni di illegalità con la presenza anche di centinaia di persone. In molti casi anche ubriache". La soluzione è la prevenzione. "I controlli vanno fatti prima, non quando c’è il problema. Essendoci un cartello di divieto di accesso bisognerebbe mettere pattuglie all’ingresso che impediscono alle persone di entrare e poi di lasciare quel degrado che, al termine di ogni weekend, troviamo". Il Controllo di vicinato ha già avuto incontri con la polizia locale di Monza e con diversi assessori ai quali ha illustrato il caso Boscherona. "Ad oggi è una situazione ingestibile. Si sa che con la primavera e l’estate, basta una bella giornata, che la Boscherona si riempie. Un’area che oggi non è più adatta alle famiglie. I residenti nel fine settimane a causa del parcheggio selvaggio non riescono neppure a rientrare a casa".

Civati ha immediatamente contattato gli uffici comunali per chiedere la rimozione dei rifiuti. "Mi hanno risposto che l’azienda appaltatrice avrebbe provveduto in fretta".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?