Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
5 feb 2022

In centro chiudono bar e negozi, è allarme

A Desio botta e risposta tra minoranza e sindaco: polemica sulle iniziative da mettere in campo per evitare la desertificazione

5 feb 2022
alessandro crisafulli
Cronaca
Aumentano i negozi chiusi in centro
Aumentano i negozi chiusi in centro
Aumentano i negozi chiusi in centro
Aumentano i negozi chiusi in centro
Aumentano i negozi chiusi in centro
Aumentano i negozi chiusi in centro

di Alessandro Crisafulli Tre attività, per un totale di otto vetrine, tutte a una manciata di passi dalla piazza principale della città. Una storica (bar-pasticceria). Una con qualche anno di vita (bar-ristorante). Un’altra con soli pochi mesi (integratori e vari prodotti). Tutte chiuse, negli ultimi giorni. Ha subito una brusca accelerata il processo di desertificazione commerciale del centro storico di Desio, che va avanti ormai da anni, come e forse più che in tutte le altre città e paesi della zona. Una accelerata eclatante, che ha destato preoccupazione e sorpresa da parte dei cittadini, ma anche polemiche a livello politico. "E pensare che Desio doveva rinascere, nei loro piani e nella loro testa; invece sta lentamente appassendo e l’Amministrazione non sta facendo niente. Siamo molto preoccupati. Servono subito azioni e interventi per arginare questo periodo decisamente negativo", l’attacco di Angelo Paola, Segretario del PD di Desio. "Ci chiediamo – aggiunge – sono in atto valutazioni per il rilancio del commercio locale in modo tale che possa far fronte a questa crisi? La giunta di Gargiulo ha aggiunto proposte proprie oltre alle misure che avevamo già avviato con l’amministrazione Corti? La creazione dell’App Shopping Desio, così come il progetto di sviluppo del Distretto Unico del Commercio, è frutto del lavoro dell’amministrazione precedente di centrosinistra. E poi?". "Sostenere il commercio locale vuol dire mettere in campo azioni concrete e non solo semplici post sulla pagina della propaganda del Sindaco: ad esempio, durante il periodo di Natale non è stato organizzato alcun evento in grado di far arrivare persone anche fuori dal Comune e che avrebbero potuto fare acquisti; la stessa cosa si può dire per i saldi: occasioni perse, nessuna idea, nessun evento", rincara la dose Jenny Arienti, ex assessore al Commercio, che poi dà la sua ricetta: "Occorre da subito agevolare le ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?