I mattoncini del cuore. Il sacco di Babbo Natale si riempie di solidarietà per i bambini poveri

La donazione del negozio Lego alle famiglie sostenute dalla Rete Tiki Taka "Ci prendiamo cura delle persone più fragili anche con piccoli gesti".

I mattoncini del cuore. Il sacco di Babbo Natale si riempie di solidarietà per i bambini poveri
I mattoncini del cuore. Il sacco di Babbo Natale si riempie di solidarietà per i bambini poveri

Un lungo serpentone di persone si è dato appuntamento ieri pomeriggio all’albero di Natale della solidarietà in piazza San Pietro martire, allestito da Fondazione Morandi per il Carlo Alberto district, per consegnare i regali al Babbo Natale di Lego. Scatole donate dal negozio Lego di Monza e destinate ai bambini delle famiglie fragili che fanno capo alla cooperativa sociale Novo Millennio onlus e ai progetti della Caritas Monza “Spazio colore“ e “Monza ospitalità“, inseriti nella rete di solidarietà Tiki Taka. "Teniamo molto agli eventi non profit – sottolinea Matteo Morandi, amministratore delegato di Percassi Retail che ha aperto lo store Lego in via Carlo Alberto –, in particolare Monza è casa mia e quindi sono stato contento di aderire all’iniziativa che ci inserisce nel tessuto sociale del territorio".

I ragazzi di Tiki Taka e i loro educatori si sono subito organizzati per creare il serpentone, simbolo di solidarietà. "La solidarietà è fatta di tanti piccoli aiuti che passano di mano in mano – ha suggerito Giovanni Vergani, coordinatore della rete di inclusione –, ecco perché abbiamo usato questo linguaggio gestuale: il dono passa di mano in mano fino ad arrivare a Babbo Natale che incarna i desideri dei bambini". Come ricorda Paola Pagano, responsabile dell’area socio educativa e housing sociale di Cooperativa Novo Millennio, “Monza ospitalità“ è il progetto di accoglienza per le famiglie fragili in emergenza abitativa, mentre “Spazio colore“ promuove l’integrazione di famiglie neoarrivate e in particolare l’emancipazione femminile all’interno della famiglia e nella società.

Carlo Alberto District, rete Tiki Taka e Comune di Monza hanno creato “Una via per Natale“. Dall’albero di Natale pende il cartello sul quale si chiede il sostegno di tutti i cittadini per annunciare una raccolta fondi per realizzare laboratori di gioco e arte, iniziative sportive e didattiche per bambini e ragazzi abili e disabili. Si trova il Qr code con le coordinate per le donazioni. Il progetto verrà ribadito anche sabato 16 alle 10, quando i ragazzi della scuola per cuochi dell’azienda speciale Paolo Borsa prepareranno la colazione per tutti sotto l’Arengario e poi alle 17 con il Dj set inclusivo con i ragazzi di Facciavista e anche domenica 17, alle 16.30 con le Christmas Carols. "Celebriamo la bellezza di prenderci cura delle persone più fragili – conclude l’assessore al Welfare Egidio Riva – e di creare reti, per coinvolgere la città nel progetto di un welfare di comunità".