SANDRO PUGLIESE
Olimpia

Olimpia, altro tonfo europeo: vince lo Zalgiris Kaunas

La squadra di Messina si fa schiacciare nei primi 30', non basta la rimonta negli ultimi 10': finisce 61-66

Brandon Davies e Gianpaolo Ricci

Brandon Davies e Gianpaolo Ricci

Milano - Schiaffeggiata per 30', orgogliosa per gli ultimi 10' quando non aveva più nulla da perdere. Serve a poco la reazione dell'Olimpia Milano che incappa ancora una volta in una sconfitta casalinga in Eurolega perdendo per 61-66 contro lo Zalgiris Kaunas pagando 30 minuti di totale asfissia offensiva.

Gli interrogativi sono infiniti, è incomprensibile come la squadra totalmente senza anima dei primi 30', possa risalire dal -19 arrivando ad un passo da un colpaccio clamoroso (21-4 nei primi 9' minuti dell'ultimo quarto). "Loro hanno dimostrato di essere una squadra solida che può davvero puntare ai playoff e anche alle Final Four – dice coach Messina - sono contento almeno per la rimonta, vado a casa con ottime sensazioni su Stefano Tonut che finalmente ha rotto il ghiaccio, Ricci ha lottato. Abbiamo avuto momenti brutti, quando 3 o 4 giocatori non ci danno abbastanza è difficile a questo livello per noi". 

Ma se alle sconfitte europee questa  Olimpia si sta abituando, la vera notizia arriva dall'infermeria visto che paiono allungarsi i tempi di recupero di Pangos fino a marzo. Questo potrebbe rappresentare la spinta decisiva per intervenire sul mercato per prendere un playmaker (voci incontrollate parlano anche di una fitta trattativa con un ex-NBA di alto profilo). Sempre più indispensabile perchè ormai l'Olimpia sembra una nave in mezzo ad una tormenta senza fine (solo 11 assist), senza dimenticare l'ormai consueta zavorra nel tiro da 3 (4/17 al 30', 8/26 a fine gara).

"Pangos pensavamo di averlo prima, purtroppo ora abbiamo avuto test non confortanti, almeno un mese in più per la ripartenza. Minimo ancora due mesi per tornare a giocare, dunque da stamattina stiamo facendo riflessioni anche sul ruolo – conferma Messina - Shields invece sta andando bene e potrebbe rientrare a fine febbraio. Datome si sta allenando, ma non ha ancora fatto 5 contro 5 in allenamento, ci proviamo, domenica potrebbe rientrare nei 12".

L'inizio partita è disarmante, svariati tiri non raggiungono neanche il ferro, dei primi 10 ne vanno a segno solo 2. Nei primi 10', arrivano 9 punti, mentre i lituani sono già a +10. L'unico vento di novità è il rinnovato coinvolgimento di Tonut che, quanto meno, prova a darci dentro in 23' con 8 punti e un po' di entusiasmo. Dopo un 1° tempo in gestione lo Zalgiris scappa via nel 3° quarto arrivando a +19 grazie alle triple di Ulanovas e dell'azzurro Polonara (40-59 al 30'). L'ultimo quarto serve solo a domandarsi perchè quella grinta non sia stata sul parquet per i primi 30' visto che incredibilmente con una tripla di Baron a -48« Milano è arrivata ad un passo dai lituani (61-63). Domenica altra sfida delicata sulle tavole del parquet del Forum di Assago visto che l'Olimpia sarà di scena contro Tortona: in palio ci sarà il primato nel girone di andata della Serie A.

EA7 EMPORIO ARMANI MILANO-ZALGIRIS KAUNAS 61-66 (9-19; 27-37; 40-59)

MILANO: Davies 8, Thomas 5, Luwawu-Cabarrot 4, Mitrou-Long 3, Tonut 8, Melli 4, Baron 11, Ricci 5, Hall 9, Alviti ne, Hines 4, Voigtmann ne. All. Messina

KAUNAS: Taylor 2, Lekavicius 5, Hayes 16, Kalnietis ne, Smits 13, Brutis 2, Lukosiunas ne, Brazddeikis 4, Polonara 3, Dimsa 2, Butkevicius 6, Ulanovas 13. All. Maksvytis

Note: tiri da 2: MI 13/31, ZK 13/37; tiri da 3: MI 8/26, ZK 8/19; tiri liberi: MI 11/15, ZK 12/15; rimbalzi: MI 33 (Melli 8), ZK 37 (Ulanovas 8); assist: MI 11 (Davies 2), ZK 10 (Brazdeikis 3).

 

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro