MATTIA TODISCO
Inter

Inter-Sassuolo, i nerazzurri calano il poker e si lanciano verso il derby

Determinante la doppietta di Lukaku in una partita difensivamente complicata per la squadra di Inzaghi

Inter-Sassuolo

Inter-Sassuolo

Settima vittoria consecutiva tra campionato e coppe per l'Inter che batte 4-2 il Sassuolo non senza soffrire. In cinque minuti già un'occasione per parte. Berardi serve Frattesi in area che prova a saltare Handanovic e protesta per un contatto in area (Marcenaro lascia proseguire), dalla parte opposta Tressoldi ferma in extremis Lukaku ben servito in verticale da Correa. All'11' il Sassuolo passa grazie alla deviazione vincente di Berardi su cross di Laurienté, ma il Var annulla per fuorigioco del francese. Stessa sorte al quarto d'ora per Correa, l'offside è di Dimarco, segnalato già dal collaboratore.

Occasione importante anche per Matheus Henrique, di testa dal cuore dell'area al 19': la palla finisce larga con Handanovic immobile. Le opportunità fioccano. Correa alza troppo il colpo di testa al 36', quattro minuti più tardi l'estremo difensore nerazzurro blocca in due tempi il tentativo ravvicinato di Frattesi. Passa l'Inter, al 42': Lukaku difende palla spalle alla porta, si gira e spara un sinistro che Consigli non riesce a togliere dalla porta. Frattesi sfiora il pari immediato con un'incursione centrale ma il sinistro è largo, poi ancora Handanovic ferma Berardi ma l'azione è viziata da un fallo di mano.

Martinez sostituisce l'affaticato Correa subito dopo l'intervallo e al 5' ha l'opportunità per il bis, ma dopo aver anticipato Tressoldi allarga troppo la conclusione mancina. Frattesi sfonda per l'ennesima volta a sinistra un minuto più tardi, ma Laurienté non arriva all'appuntamento con la deviazione. Dalla parte opposta Dimarco può calciare al volo da dentro l'area ed è provvidenziale l'intervento di Toljan. La gara prende una piega positiva per l'Inter in due minuti, dall'11' al 12' della ripresa, grazie a due deviazioni sfortunate di Tressoldi su cross di Bellanova e su tiro di Martinez. In un baleno è 3-0, ma il Sassuolo trova la rete per riaprire la gara al 18' con Matheus Henrique sull'ennesima invenzione di Berardi e con Frattesi si avvicina ulteriormente agli avversari, ancora di testa su cross dalla sinistra. A 2' dal termine Lukaku chiude i conti in contropiede con il 4-2.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su