Il sindaco Sala veleggia su numeri abbastanza tranquilli secondo i sondaggi
Il sindaco Sala veleggia su numeri abbastanza tranquilli secondo i sondaggi

 A Milano il sindaco uscente di centrosinistra, Giuseppe Sala, si riconfermerebbe al primo turno con il 50,9%, seguito dal candidato del centrodestra, Luca Bernardo, al 37%, da Layla Pavone del M5S al 5,6%. Tutti gli altri candidati collezionano insieme il 6,5%. E' quanto emerge dal sondaggio realizzato dall'istituto di ricerca Quorum/YouTrend per Sky TG24 e diffuso oggi dalla testata, in cui sono state investigate le intenzioni di voto nelle principali città italiane in vista delle Comunali.  Alto anche a Milano il tasso degli indecisi e astenuti, che è pari al 47,4%. Il giudizio verso l`operato dell'Amministrazione uscente (al netto di chi non si esprime, pari all`8%) è buono: molto positivo per l`8,6%, abbastanza positivo per il 50%, abbastanza negativo per il 28,1% e molto negativo per il 13,3%. C

omplessivamente dunque è positivo per il 58,6%. Meno netto il giudizio sulla qualità della vita a Milano negli ultimi 5 anni: per il 45,3% è peggiorata, mentre per il 43,8% è migliorata. È molto peggiorata per il 7,6% e molto migliorata per il 3,3% (dato al netto di chi non si esprime, pari all`11,5%). Complessivamente dunque è peggiorata per il 52,9%.  In caso di elezioni politiche per la città di Milano gli indecisi e astenuti sono pari al 47,8%, mentre tra chi esprime un'opinione, il Pd è al 30,5%, la Lega al 16,5%, Fratelli d'Italia al 16%, Forza Italia al 10,1%, il Movimento 5 Stelle al 6,5%, Sinistra Italiana + Art.1 al 5%, +Europa al 4,4%, Azione! al 4,4%, Italia Viva al 2,1%, i Verdi all`1,9%, Coraggio Italia allo 0,2%, altri al 2,4%. E' quanto emerge dal 

sondaggio realizzato dall'istituto di ricerca Quorum/YouTrend per Sky TG24 e diffuso oggi dalla testata, in cui sono state indagate le intenzioni di voto nelle principali città italiane in vista delle Comunali.  Sui temi nazionali, a Milano ha abbastanza fiducia nel Governo Draghi il 48,5% degli intervistati, molta fiducia il 24%, poca fiducia il 19,2% e nessuna fiducia l`8,3% (dati al netto di chi non si esprime pari al 4,4%). Complessivamente quindi ha fiducia nel Governo Draghi il 72,5%, contro il 27,5% che non ne ha.