Milano, 29 marzo 2018 - E' stata presentata ufficialmente la nuova Giunta regionale targata Attilio Fontana. La Giunta formata da 16 assessori è stata ufficializzata oggi dal nuovo Governatore della Lombardia, dopo il passaggio di consegne con il presidente uscente, Roberto Maroni. "Con orgoglio posso dire che abbiamo chiuso Giunta entro Pasqua e sono orgolioso di una Giunta formata da persone che apprezzo, persone esperte e capaci. Tutte con esperienza amministrativa". Tante conferme ma anche qualche sorpresa nelle designazioni. Una squadra a tradizione leghista: metà dei 16 sono esponenti del Carroccio. Gli assessori leghisti sono infatti otto, quattro quelli di Forza Italia, due quelli di Fratelli d'Italia, uno di 'Noi con l'Italia' e uno lista 'Fontana presidente'.

GLI ASSESSORI DELLA GIUNTA FONTANA - Come previsto, rimane agli azzurri un assessorato centrale come quello del Welfare dove è confermato Giulio Gallera. Mentre sono affidate a leghisti le altre due deleghe di peso: l'ex parlamentare camuno Davide Caparini ha il Bilancio, e l'ex assessore provinciale alla Protezione civile Milano, Stefano Bolognini, guida il nuovo assessorato alle Politiche sociali e Casa. Continuità sulla vicepresidenza: rimane il numero due di Maroni, l'azzurro Fabrizio Sala, che ha anche le deleghe all'Internazionalizzazione, ricerca e innovazione. Tra gli azzurri, la sorpresa è l'assenza della 'campionessa' di preferenze, Silvia Sardone. Mentre entra la Il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontanascrittrice Melania Rizzoli, che eredita l'assessorato all'Istruzione e al lavoro di Valentina Aprea, eletta in Parlamento. Infine, il bresciano Alessandro Mattinzoli va allo Sviluppo economico. Tra i leghisti, al bresciano Fabio Rolfi vanno Agricoltura, alimentazione e sistemi verdi, all'ex presidente della Provincia di Sondrio Massimo Sertori la Montagna ed enti locali, mentre la consigliera pavese Silvia Piani è la nuova assessora alle Politiche per la famiglia genitorialità e pari opportunità, il lodigiano Pietro Foroni al Territorio e alla protezione civile e alla consigliera di Desio Martina Cambiaghi Sport e giovani. A sorpresa l'assessore uscente della Lega Claudia Terzi non opterà per il Parlamento ma rimane in Regione con delega, non più all'Ambiente, ma ai Trasporti. L'Ambiente e il clima vanno, invece, al presidente uscente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo (Noi con l'Italia). Mentre il coordinatore della lista 'Fontana presidente' Stefano Bruno Galli guida l'assessorato all'Autonomia e Cultura. Infine, per Fratelli d'Italia entrano Riccardo De Corato, assessore alla Sicurezza, e Lara Magoni al Turismo e marketing.

L'ELENCO - Ecco la nuova giunta, i nomi dei nuovi assessori e le rispettive cariche

Attilio Fontana (Lega) - presidente

  1. Fabrizio Sala (Forza Italia) - continuità sulla vicepresidenza, Sala ha anche le deleghe all'Internazionalizzazione, ricerca e innovazione
  2. Giulio Gallera (Forza Italia) - assessore al welfare (confermato nella carica già ricoperta con la Giunta Maroni)
  3. Melania Rizzoli (Forza Italia) - designata per l'assessorato al lavoro e formazione professionale
  4. Alessandro Mattinzoli (Forza Italia) - assessore allo sviluppo economico
  5. Davide Caparini (Lega) -  l'ex parlamentare camuno Davide Caparini ha il Bilancio
  6. Stefano Bolognini (Lega) - l'ex assessore provinciale scelto per Casa e Politiche sociali
  7. Claudia Maria Terzi (Lega) - assessore ai Trasporti, infrastrutture, mobilità
  8. Fabio Rolfi (Lega) - il bresciano designato assessore Agricoltura
  9. Silvia Piani (Lega) - la politica pavese è il nuovo assessore Famiglia, genitorialità, pari opportunità
  10. Martina Cambiaghi (Lega) - alla consigliera di Desio l'assessorato a Sport e giovani
  11. Pietro Foroni (Lega) - il lodigiano Foroni è il nuovo assessore a Territorio, protezione civile
  12. Massimo Sertori (Lega) - l'ex presidente della provincia di Sondrio designato assessore Montagna
  13. Riccardo De Corato (FdI) - l'ex vicesindaco di Milano dell'era Moratti è il nuovo assessore alla sicurezza 
  14. Lara Magoni (FdI) - la campionessa di sci assessore al Turismo
  15. Raffaele Cattaneo (Noi con l'Italia) - per presidente uscente del Consiglio regionale le deleghe all'Ambiente
  16. Stefano Bruno Galli (Lista Fontana) - assessore ad Autonomia
     

Sono stati anche designati quattro sottosegretari

Fabio Altitonante (Rigenerazione e sviluppo aree Expo)

Fabrizio Turba ( Rapporti con il Consiglio regionale)

Alan Christian Rizzi (Rapporti internazionali)

Antonio Rossi (Grandi eventi sportivi)

Palazzo Lombardia a MilanoI SUBENTRI IN CONSIGLIO REGIONALENei sedici componenti della squadra di Giunta annunciata da Fontana, 8 Assessori sono stati scelti tra i Consiglieri regionali eletti e 8 sono invece esterni. Agli 8 Consiglieri regionali diventati Assessori, subentreranno temporaneamente i primi dei non eletti nelle rispettive circoscrizioni provinciali: il subentro avverrà in occasione della seduta di insediamento del nuovo Consiglio regionale, convocata per giovedì 5 aprile.  Nella penultima seduta della scorsa legislatura, il Consiglio regionale aveva approvato la legge che stabilisce l’incompatibilità tra la carica di Assessore e quella di Consigliere regionale. L’incompatibilità fra i due ruoli, che vale anche per il Vice Presidente della Giunta, prevede che il Consigliere regionale nominato Assessore sia sospeso dalla carica di Consigliere per la durata dell’incarico di Assessore. Il Consiglio provvede nella prima seduta dopo la nomina alla sua sostituzione temporanea, affidando la supplenza al primo dei non eletti della lista cui appartiene l’eletto divenuto Assessore. Tale incompatibilità non ha valore e non si applica ai Sottosegretari. (Ecco tutti i nomi)

LA NUOVA LEGISLATURA REGIONALE AL VIA IL 5 APRILE- Prenderà ufficialmente il via giovedì 5 aprile alle ore 10 l'XI legislatura regionale, con la prima seduta di Consiglio regionale lombardo convocata dal Presidente uscente Raffaele Cattaneo. A presiedere i lavori della prima seduta, fino a elezione del nuovo Presidente, sarà il Consigliere regionale piu' anziano, Giuseppe Villani, 68 anni, eletto a Pavia nella lista del Partito Democratico. Al primo punto all'ordine del giorno le comunicazioni sulla proclamazione degli eletti e sulla composizione della Giunta regionale: seguirà la presa d'atto della sospensione dalla carica di Consigliere degli eletti nominati Assessori e la conseguente presa d'atto dei relativi subentri.