Amedeo Della Valle: ancora decisivo il suo ultimo quarto
Amedeo Della Valle: ancora decisivo il suo ultimo quarto

MIilano, 7 novembre 2019  - Una notte per sognare, una notte per ritornare la regina d'Europa. L'Armani Exchange batte Vitoria 81-74 e complici le gare di domani di CSKA e Barcellona si trova da sola in testa alla classifica di Eurolega. E' vero che siamo solo alla settima giornata e la regular season conta relativamente, ma per chi negli ultimi anni è stato solo abituato a cocenti e nette eliminazioni senza mai (a parte l'anno passato) combattere veramente per accedere alla seconda fase già questo cambiamento sembra toccare un cielo con un dito. L'esclamazione più sentita nel dopo partita al Forum è: "ma veramente?". Ed è proprio così perché al Forum arriva il sesto successo consecutivo di questa Olimpia plasmata da coach Messina contro Vitoria con un 81-74 ottenuto ancora una volta cambiando marcia nell'ultimo quarto, quando conta di più.

E ancora una volta è Amedeo Della Valle l'uomo della provvidenza con 13 dei suoi 15 punti segnati (7/7 ai liberi) in un ultimo quarto periodo fatto tutto di intensità e concentrazione. Quando il tuo "pilota" è Sergio Rodriguez diventa tutto più facile a livello di soluzioni offensive, ma buone note, finalmente, questa volta sono arrivate anche dal co-pilota Shelvin Mack che, a fine primo tempo, è stato artefice del break del sorpasso biancorosso, ma nel complesso ha giocato una gara di quantità e qualità con 10 punti e 3 assist. Mentre in termini di esperienza Luis Scola è fondamentale, sempre in campo nei momenti chiave (+14 di plus/minus), limitando anche nel confronto diretto il forte Shengelia ben oltre le sue consuete medie realizzative.

Milano parte con il piglio giusto con un break di 7-0, ma la risposta dei baschi è altrettanto corposa tanto che al 5' sorpassano con la tripla di Vildoza. Anzi il parziale continua arrivando addirittura fino al 14-23 quando Fall schiaccia in apertura di secondo periodo completando un altro break di 0-9. Il recupero dell'AX è lento, ma inesorabile: prima è Micov con le sue triple a riavvicinare Milano (26-29), poi Tarczewski realizza i due liberi del nuovo sorpasso biancorosso (33-32), e infine arriva il primo momento d'oro della stagione di Shelvin Mack che piazza un assist, un recupero e 5 punti in fila nello spazio di due minuti e lancia l'Olimpia in orbita sul 40-34 all'intervallo.

Ancora una tripla di Mack e Roll aprono la ripresa per il 48-40 del'AX, poi la partita vive di strappi per i baschi tornano 48-44, poi Della Valle e Rodriguez portano addirittura l'Olimpia sul +10 (56-46), ma dura un attimo perchè il Baskonia chiude a contatto a fine terzo quarto 56-53 con la schiacciata di Eric e riparte ancora con un appoggio per il 56-55. Qui si accende come un faro Della Valle con una tripla dall'angolo e un contropiede che ridanno serenità all'Olimpia (61-55). E il momento in cui l'AX azzanna la partita perchè il parziale arriva fino ad un mostruoso 17-0, chiuso, peraltro, ancora da altri 6 punti della guardia del 1993 che mandano in visibilio il Forum e regalano una serata da sogno ai biancorossi.

 

ARMANI EXCHANGE MILANO-BASKONIA VITORIA 81-74; 14-19; 40-34; 56-53
MILANO: Della Valle 15, Mack 10, Micov 12, Biligha, Gudaitis 2, Roll 12, Rodiriguez 13, Tarczewski 6, Nedovic 2, Cinciarini, Brooks 3, Scola 6. All. Messina
VITORIA: Vildoza 6, Gonzalez ne, Henry 13, Janning 5, Diop, Fall 13, Stauskas 15, Shengelia 12, Garino 2, Shields 2, Polonara, Eric 6. All. Perasovic

Note: Tiri da 2: MI 16/30, BV 22/36; Tiri da 3: MI 10/22, BV 8/22, Tiri liberi: MI 19/20, BV 6/13; Rimbalzi: MI 24 (Tarczewski 7), BV 27 (Shengelia 9); Assist: MI 14 (Roll 4), BV 14 (Henry 5)