Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
28 gen 2022

Eurolega: all'Olimpia Milano contro lo Zalgiris basta giocare con il pilota automatico

Quarta vittoria di fila per l'Armani che supera i lituani per 65-58 con un'altra grande prova difensiva. 3° posto in solitaria, domenica c'è già la Fortitudo al Forum

28 gen 2022
sandro pugliese
Sport
Troy Daniels
A|X Armani Exchange Milano - Zalgiris Kaunas
Euroleague 2021/22
Milano 28/01/2022
Foto Ivan Mancini / Ciamillo-Castoria
Troy Daniels, top scorer per i biancorossi
Troy Daniels
A|X Armani Exchange Milano - Zalgiris Kaunas
Euroleague 2021/22
Milano 28/01/2022
Foto Ivan Mancini / Ciamillo-Castoria
Troy Daniels, top scorer per i biancorossi

Milano - Senza mai preoccuparsi, rimanendo sempre in controllo, pur non esprimendo il miglior basket possibile, l'Olimpia infila un'altra vittoria in Eurolega e liquida la pratica con il fanalino di coda Zalgiris Kaunas vincendo per 65-58. Arriva così il quarto successo consevutivo (sesto nelle ultime sette gare) che porta i biancorossi solitari al 3° posto (con 4 vittorie di vantaggio sul nono posto). I milanesi mostrano solidità in tutti i reparti, subendo ancora una volta meno di 60 punti, anche se i lituani si presentano anche con rotazioni ulteriormente limitate tra infortuni e Covid.

In ogni caso la compagine di coach Messina mette insieme una gara di pura gestione in vista di un periodo che, da ieri, ai prossimi 16 giorni porterà l'AX in campo per ben 8 volte (dopodomani, domenica 30, il match al Forum alle 17.30 contro la Fortitudo Bologna, il ritorno con lo Zalgiris già previsto per l'8 febbraio). Della stessa opinione anche Kyle Hines che così commenta nel fine partita: «Loro sono tosti, hano grande tradizione e giocano sempre e comunque. Siamo stati bravi a tenerli a 58 punti, magari in attacco non abbiamo funzionato al massimo come altre volte, ma la difesa ha funzionato e questo è bastato per questa volta". In tutto questo, in attacco, l'Olimpia comunque pesca ancora una buona prova di Troy Daniels che sembra finalmente aver compreso di cosa ha bisogno di lui la squadra, l'americano tira con 4/9 da 3 punti e risulta il miglior marcatore a quota 12 punti. 

E' paradossale, ma per accendersi i biancorossi hanno bisogno della scossa lituana di inizio partita. Gli ospiti partono diretti con uno 0-7 di break ed è così che al 6' l'Armani sorpassa grazie a due liberi di Melli (12-10). La mano di Daniels è caldissima come lo era a Mosca (3/4 da 3 nel 1° periodo), ma al contrario di quanto è accaduto con il Cska la difesa è oltremodo distratta e così al 10' è parità sul 20-20. Poi si accende il "Chacho" Rodriguez con 4 punti filati e un assist magico che porta l'AX sul 26-20 e riporta il sereno.

Così l'Olimpia inizia ad andare in pieno controllo toccando anche la doppia cifra di vantaggio sul 39-28 grazie a una tripla realizzata da Melli. Non che il terzo quarto offra particolari emozioni in più con Milano sempre in controllo pur non segnando mai: arrivano solo 9 punti nei primi 7 minuti, ma quelli concessi ai lituani sono solo 6 e così il vantaggio diventa anche più corposo quando Hall attacca il ferro per il 48-36 del 27'. L'Olimpia tocca anche il +14 (54-40), ma con la triple del veterano Milaknis i biancoverdi non demordono (59-51 al 32'). Per 3 lunghi minuti il punteggio rimane immobile tra triple sbagliate da Milano e nefandezze dell'attacco ospite, fino a quando tocca ancora alla "premiata ditta" Hines-Rodriguez prendere per mano l'Olimpia per risolvere la questione (65-54 al 38').

Intanto con la vittoria nel recupero di Serie A di Varese a Trento è stato definito il quadro delle Final Eight, Milano affronterà nei quarti Sassari, dalla stessa parte del tabellone Trento-Brescia, mentre gli altri accoppiamenti dei quarti di finale saranno Virtus Bologna-Brindisi e Trieste-Tortona.

ARMANI EXCHANGE MILANO-ZALGIRIS KAUNAS 65-58 (20-20; 39-30; 54-45)
MILANO: Kell, Melli 6, Rodriguez 10, Tarczewski 4, Ricci, Biligha ne, Hall 12, Delaney 5, Daniels 12, Hines 6, Bentil 7, Datome 3. All. Messina
KAUNAS: Webster 7, Blazevic 13, Lekavicius 13, Miniotas 5, Lukosiunas, Krivas, Milaknis 8, Sargiunas ne, Cavanaugh 10, Giffey, Ulanovas 2. All. Zdovc
Note: tiri da 2: MI 13/29, ZK 11/27; tiri da 3: MI 8/24, ZK 9/25, tiri liberi: MI 15/18, ZK 9/11; rimbalzi: MI 32 (Hines 6), ZK 34 (Ulanovas 8); assist: MI 16 (Hall 4), ZK 16 (Lekavicius 4)

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?