Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
13 apr 2022

Olimpia Milano: ritorno alla vittoria contro Cremona

L'Armani ritrova il successo: Vanoli superata per 70-61. Playoff di Eurolega: l'avversaria sarà l'Efes Istanbul

13 apr 2022
sandro pugliese
Sport
Shavon Shields
Shavon Shields
Shavon Shields
Shavon Shields

Milano - Era necessario un successo per l'Armani Exchange Milano per riprendere la corsa in campionato e questo è arrivato nel derby lombardo contro la Vanoli Cremona per 70-61. Una vittoria utile per difendere il secondo posto dalla rincorsa di Brescia, lo è meno per la Vanoli sempre più verso la discesa in A2. E' stata una partita vera per almeno 30 minuti con un'Olimpia un po' troppa macchinosa nel ritrovare il ritmo contro una Vanoli che davvero ha speso ogni stilla di sudore, trovando anche ottime iniziative dal giovanissimo Gallo (7 punti). I biancorossi hanno trovato note positive da Shavon Shields, miglior realizzatore a quota 13 punti, mentre il più solido è stato Nicolò Melli che ha chiuso con 12 punti e 9 rimbalzi.

Intanto si allenta la morsa del Covid in casa Olimpia con Shields e Daniels che sono tornati a giocare, mentre Rodriguez ha preso ancora un turno di riposo anche se si è negativizzato: al momento, dunque l'unico giocatore bloccato dalla quarantena rimane Paul Biligha. E' un componente dello staff, invece, il positivo annunciato un paio di ore prima del matchl.

La partenza dei biancorossi è subito lanciata con Shields che si ripresenta subito al suo pubblico con i punti che lanciano l'Armani in doppia cifra di vantaggio sul 16-6. Cremona non ci sta, però, a fare la vittima sacrificale e chiude il primo periodo con un break firmato da Juskevicius che al 10' porta i suoi sul 21-14. Il break dei cremonesi continua e con i canestri del 2004 Gallo e di Kohs arrivano fino al 23-18, prima che di nuovo Shields prenda per mano la sua Milano per il 32-20 siglato insieme a Melli. Qui, di nuovo, arriva la reazione di Cremona che attiva tutta l'energia sotto canestro di Dime e approfitta di qualche palla persa di troppo dell'Olimpia arrivando di nuovo all'intervallo a 5 punti di distanza (35-30) grazie alla tripla di Tinkle. Nella ripresa è Cremona la più pronta a partire tanto che riesce anche ad impattare in paio di occasioni sul 39-39 e 41-41, ma dopo una strigliata di Messina i biancorossi si rimettono in carreggiata trovando con Melli il break che ridà ossigeno sul 48-41. Da questo momento i biancorossi non si guardano più indietro: prima è Hall e poi Shields a suonare la carica per l'Olimpia che tocca anche il massimo vantaggio sul 66-48 stringendo le maglie in difesa, prima di gestire il match nel finale.

Intanto l'Olimpia ha scoperto quale sarà la sua avversaria nei playoff di Eurolega perché con la vittoria del Maccabi la sesta classificata diventa l'Efes Istanbul e sarà contro i turchi che si giocherà Gara 1 martedì 19. Sabato 16, però, ci sarà ancora campionato con l'Armani che ospita al Forum la Gevi Napoli alle 17

ARMANI EXCHANGE MILANO-VANOLI CREMONA 71-60
21-14; 35-30; 53-45
MILANO: Miccoli, Grant 11, Leoni, Tarczewski 6, Baldasso 5, Alviti 6, Melli 12, Ricci 7, Hall 8, Daniels, Shields 13, Bentil 2. All. Messina
CREMONA: Agbamu, Spagnolo 8, Erriva 1, Tinkle 11, Zacchigna, Dime 8, McNeace 3, Gallo 7, Poeta ne, Kohs 5, Cournooh 7, Juskevicius 11. All. Galbiati
Note: tiri da 2: MI 25/48, CR 15/35; tiri da 3: MI 3/21, CR 6/17; tiri liberi: MI 11/13, CR 13/15; rimbalzi: MI 39 (Tarczewski 10), CR 32 (Tinkle 8); assist: MI 12 (Grant 3), CR 4 (Spagnolo 2)

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?