Marianna Vazzana
Cronaca

Milano, in via Mussi il bacio sexy, poi lo scippo del Rolex

Il copione è sempre lo stesso: donne giovani, sempre gentili e di bell’aspetto. Fingono confidenza: “Ciao, ti ricordi di me?”. Ma è solo un modo per sfilare i preziosi

Il furto del Rolex

Il furto del Rolex

Milano, 1 giugno 2023 – "Quanto tempo! Ti ricordi di me?". Poi il bacio sulla guancia e l'abbraccio. Una commedia per sfilare dal polso l'orologio di lusso senza che il malcapitato se ne accorga. La tecnica del "sexy furto con destrezza" torna a far abboccare ignare vittime: stavolta nella rete della ladra di turno è rimasto intrappolato un uomo di 68 anni che mercoledì poco dopo le 10.30 in via Mussi, vicino corso Sempione, è stato avvicinato da una sconosciuta che gli ha fatto credere di essere una sua vecchia conoscenza.

Baci e… scippi

è stato un attimo: il tempo di un bacio e di un abbraccio per strappargli il suo Rolex da 6mila euro e poi sparire a bordo di un'auto che l'aspettava a bordo strada. Solo quando la donna era lontana, il 68enne si è accorto di essere stato alleggerito del suo prezioso cronografo e ha chiamato la polizia.

La scia di precedenti

Non è il primo caso, purtroppo. Ed è difficile incastrare queste attrici di un canovaccio ripetitivo quanto efficace: donne spesso giovani, talvolta incinte, sempre gentili e di bell’aspetto. Ma soprattutto capaci di "improvvisare, adattarsi e raggiungere lo scopo” come diceva Clint Eastwood nei panni del sergente Highway. In che modo? Trovando sempre il modo giusto per entrare in contatto fisico con la vittima di turno.