Quotidiano Nazionale logo
14 mag 2022

Via libera del Consiglio ai nuovi supermercati

Liberalizzazione commerciale. Opposizione divisa sul voto. Pd e Cee: decisio ne discutibile. potrebbe aprire ricorsi al Tar

L’assessore Deborah Bucca: semaforo verde del consiglio comunale al recepimento negli atti del Pgt della direttiva “Bolkestein” per la liberalizzazione
L’assessore Deborah Bucca: semaforo verde del consiglio comunale al recepimento negli atti del Pgt della direttiva “Bolkestein” per la liberalizzazione
L’assessore Deborah Bucca: semaforo verde del consiglio comunale al recepimento negli atti del Pgt della direttiva “Bolkestein” per la liberalizzazione

Via libera ad insediamenti di nuovi supermercati, semaforo verde del consiglio comunale al recepimento negli atti del Pgt della direttiva "Bolkestein" per la liberalizzazione commerciale di media struttura per generi alimentari in alcune zone della città. "Il Pgt vigente pone una differenziazione tra le medie strutture di vendita - così l’assessore all’Urbanistica Deborah Bucca - in relazione alla categoria merceologica prevedendo una limitazione per le categorie alimentari molto stringente. Di fatto la direttiva "Bolkestein" elimina il vincolo di limitazione merceologica alimentare". Il recepimento della direttiva non costituisce, dunque, varianti allo strumento urbanistico mantenendo inalterate le tipologie all’interno del Pgt e garantendo, quindi, il mantenimento delle tipologie commerciali, in fatto di dimensioni e nuovi insediamenti, già identificate. La novità sarà quella del rispetto dei principi di libera iniziativa economica e di tutela della concorrenza.

Opposizione divisa sul voto, Vittorio Caglio (Pd) e Roberto Maviglia (Cee) difendono il piano del commercio da loro voluto nella passata amministrazione: "La scelta della liberalizzazione commerciale riteniamo sia una decisione inopportuna che potrebbe aprire a numerosi ricorsi al Tar, considerando che la direttiva non è stata ancora recepita dallo Stato. Va poi tenuto conto che potrebbe danneggiare lo sviluppo dei negozi di vicinato". Diversa la posizione del consigliere all’opposizione Valerio Brambilla della civica Noi per Cassano: "Si deve guardare al futuro è mettere da parte il passato che fra l’altro non ha dato buoni risultati con il piano del commercio voluto dagli amministratori precedenti oggi all’opposizione". Il sindaco Fabio Colombo difende il commercio di vicinato ma ci sono priorità da considerare: "La situazione dei negozi di vicinato è sotto gli occhi di tutti, lavoreremo certamente per sostenerli. Al momento però è prioritaria l’apertura alla liberalizzazione commerciale: porterà di sicuro maggiori attenzioni su Cassano oltre a nuovi posti di lavoro". Stefano Dati

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?