Via! in regalo con Il Giorno. Il mito di Alberto Ascari, i test e il nodo delle piste ciclabili

La rivista, domani distribuita con il nostro quotidiano, racconta il grande campione di Formula 1. Poi le prove su strada a due e quattro ruote e un’inchiesta sui problemi del traffico e delle bici.

Ancora un omaggio ad ACI Milano da parte del pittore Alberto Peppoloni: per questo numero di “via!“ ha donato un dipinto che troverete riprodotto in copertina. Il ritratto è quello di Alberto Ascari, il grandissimo campione milanese. Alla sua storia ed alla sua vicenda umana è dedicato un servizio che troverete tra le pagine del nostro magazine. Una storia affascinante, umanamente e sportivamente, ma anche un po’ misteriosa, visto che ancora oggi non si conoscono le cause che provocarono il suo mortale incidente sulla pista di Monza. E poi un’inchiesta molto delicata, svolta su quell’importantissima arteria milanese che è corso Buenos Aires e riguardante i mezzi di soccorso. La costruzione della pista ciclabile, di rilevanti dimensioni e con tanto di cordolo di cemento, rende praticamente impossibile (quando i flussi di traffico elevati o anche solo medi) il passaggio di ambulanze e ancora di più dei vigili del fuoco che prima transitavano nella parte centrale della strada. Questi mezzi, sovente, rimangono bloccati per lungo tempo con un evidente e grave danno alla qualità dell’intervento. Ci si domanda: ma non si poteva pensare prima a tutto questo? E poi, per la parte strettamente automobilistica, due lo test; uno riguarda la Renault AUSTRAL E- Tech full hybrid, un suv ipertecnologico che nel corso della prova ha mostrato le sue qualità, utilizzando il motore elettrico in maniera veramente razionale e, per questo, ottenendo un’andatura davvero economica, nono stante la massa non certo da fuscello. E poi lo test del nuovo gioiello della Nissan, la Qashqai e-Power, una rivoluzionaria vettura che pur essendo a trazione totalmente elettrica … non ha bisogno della ricarica. E questo in virtù della presenza di un potente motore benzina che provvede a tenere cariche le batterie, accendendosi solamente quando è necessario. Il tutto ovviamente si traduce in un notevole risparmio di carburante.

Poi la prova della nuova Fiat 600E Red, una versatile media totalmente elettrica, ma che in realtà è un preludio alla imminente presentazione della versione ibrida. Anche il fascino e la passione devono avere la loro parte, ecco dunque il test della Lamborghini Revuelto, un indemoniato mostro da ben 1.015 cavalli, capace di accelerare da zero a cento in 2,5 secondi, ma che… costa oltre 500.000 Euro! E poi una bellissima avventura country, che ha visto una dacia Duster 4×4 esercitarsi in un bellissimo cammino sulle meravigliose e scenografiche Alpi francesi. Ma non manca il momento anche per gli appassionati delle due ruote. Un’approfondita prova della BMW R 1300 GS chiarisce che si tratta di una moto veramente nuova, un’autentica svolta tecnologica della casa tedesca. E poi tanti servizi sportivi che vedono al centro dell’attenzione il mitico Autodromo Nazionale di Monza ed una bellissima rassegna della storia di una delle gare più affascinanti disputate sul circuito brianzolo, la mitica “1000 KM di Monza”. Come sempre buona lettura di “via!” che troverete in edicola domani a Milano (e hinterland) e Lodi con Il Giorno, ma in questo caso ovviamente anche un felice Natale per tutti ed uno splendido inizio del 2024.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro