Un altro incendio nell’ex residence

A Milano, roghi sospetti nell'ex residence di via Cavezzali 11, tormentato da occupazioni abusive. Incendi causati da allacciamenti clandestini alla corrente. Intervento tempestivo dei vigili del fuoco e della polizia, nessun ferito. Situazione sotto controllo, ma persiste il rischio.

Un altro incendio nell’ex residence

Un altro incendio nell’ex residence

Ancora roghi in via Cavezzali 11, nell’ex residence di nove piani in zona via Padova che da tempo è messo in ginocchio da occupazioni abusive e che lentamente si sta risollevando. "Ci sono i vigilanti privati h24, siamo riusciti a mandare via una sessantina di occupanti e a chiudere tredici alloggi che erano stati invasi", fa sapere l’amministratore Fabio Fenaia, che si sta dando da fare da gennaio dello scorso anno. Ma "abbiamo avuto due incendi nell’ultimo mese, verosimilmente causati da allacciamenti fai-da-te alla corrente". L’ultimo è di ieri pomeriggio: allarme scattato poco prima delle 16, quando si sono sprigionate fiamme tra il sesto e il settimo piano. "Il fumo nero si è diffuso nella torre e anche fuori. Era visibile anche dai quartieri vicini", spiegano alcuni cittadini. Immediato l’intervento dei vigili del fuoco, che hanno domato l’incendio in poco tempo, e della polizia di Stato. Nessuno è rimasto ferito né intossicato.

Stando a quanto emerso, anche se i locali contatori ora sono inaccessibili a chi non ha titolo per entrarci, qualcuno riuscirebbe a "succhiare" la corrente dagli spazi comuni realizzando allacciamenti fai-da-te pericolosissimi. Da qui, i roghi.

M.V.